Logo San Marino RTV

Serie C: pochissimi gol nella 33^ giornata di campionato, appena 12

Tonfo clamoroso del Monza in casa con il Gubbio. La squadra del neo Presidente Paolo Berlusconi ingaggia Raffaele Palladino

di Lorenzo Giardi
1 apr 2019
Serie C: pochissimi gol nella 33^ giornata di campionato, appena 12
Serie C: pochissimi gol nella 33^ giornata di campionato, appena 12

La FeralpiSalò abbandona i sogni di promozione diretta e comincia a preparare i play off cercando di mantenere una posizione di prestigio. I Leoni del Garda possono puntare ancora al secondo posto. Il vantaggio arriva nella ripresa: il colpo di testa di Vita da pochi passi risulta vincente. La Giana Erminio vuole almeno un punto e lo ottiene quando in velocità Perna riesce a battere Livieri in uscita. Giana che nel finale colpisce anche due pali ma la sostanza non cambia . A Salò, Feralpi-Giana Erminio 1-1. Il Monza le prova tutte e tessera anche lo svincolato Raffaele Palladino. La sconfitta con il Gubbio non è piaciuta soprattutto perchè era la prima di Paolo Berlusconi da Presidente. Ci sono proteste per il fallo in area su Chiricò l'arbitro non interviene. E' sempre l'ex Lecce a chiedere il secondo rigore, ma l'intervento di Maini sembra sulla palla . Due grossi rischi per il Gubbio. Nella ripresa c'è la follia di Scaglia manata su Plescia a condizionare la partita; Monza in 10. E poco dopo il Gubbio ne approfitta subito con l'ottimo spunto di Casiraghi. Il Monza chiede il terzo calcio di rigore per possibile fallo di mano, ma il direttore di gara resta irremovibile. Disperazione per i super vip in tribuna. Ma al Brianteo di Monza passa il Gubbio 1-0. Pareggio anche tra Vicenza e Ternana. Biancorossi vicini al goal con Arma, rigore in movimento palo pieno. Il Vicenza la sblocca su rigore; fallo di mano di Bergamelli e Giacomelli non sbaglia. E' Iannarilli a tenere in piedi la Ternana con una serie di interventi risolutori poi all'ora di gioco il pareggio dei rossoverdi con Palumbo, su azione susseguente a calcio d'angolo. Al 91esimo la Ternana getta al vento l'occasionissima per tornare a vincere dopo una vita: Boateng tutto solo salta anche il portiere ma il goal per il Vicenza lo segna Stevanin con un intervento difensivo spettacolare. Al Menti, Vicenza – Ternana 1-1. Riparte con un pareggio Magi richiamato sulla panchina della Sambenedettese. Ilari porta in vantaggio i rossublu. La Virtus Vecomp Verona in serie utile la pareggia con Manfrin, ma tutto viene vanificato dalla posizione irregolare di Danti: Ma è lo stesso Danti, uno dei migliori giocatori della Virtus Vecomp a battere Sala nella ripresa per il definitivo pareggio. Al Riviera delle Palme di Sanbenedetto del Tronto, Sambenedettese-Virtus Vecomp Verona 1-1