Logo San Marino RTV

Serie D Girone F: San Marino, persa l'imbattibilità casalinga che durava un anno

30 apr 2017
Serie D Girone F: San Marino, persa l'imbattibilità casalinga che durava un annoSerie D Girone F: San Marino, persa l'imbattibilità casalinga che durava un anno
Serie D Girone F: San Marino, persa l'imbattibilità casalinga che durava un anno - Il tecnico Pino Di Meo si auto esonera. Mancini alla ricerca di un tecnico e di un Direttore Sportiv...
San Marino 5.0: perchè il prossimo anno sarà il quinto per il Presidente Mancini che dovrà ricominciare tutto da capo. Ma torneremo sul futuro biancoazzurro. Intanto svanisce anche l'ultimo obiettivo della squadra del Titano, che aveva lasciato i 3 punti allo Stadium lo scorso 8 maggio 2016 quando passò il Romagna Centro per 4 a 1. Da allora sono passati 12 mesi in cui il San Marino, in casa, ha lasciato poco o nulla, al contrario di quello che ha fatto fuori, dove ha lasciato tutto a tutti. Il 30 aprile 2017 una conclusione di Di Benedetto interrompe la striscia lungo un anno, ultimo obiettivo di un San Marino che ha sbagliato stagione. Olcese, con una strana numero 10, nel primo tempo, era andato spesso al tiro, almeno 4 circostanze in cui ha sempre vinto il portiere del San Nicolò Teramo , Ciotti. Episodio da verificare quello che arriva al minuto 36 quando Caprioni lanciato a rete viene steso proprio dal portiere teramano. In caso di intervento del direttore di gara, sarebbe stato rigore ed espulsione del portiere, ed invece non è nell'uno nell'altro. Si chiude un primo tempo nettamente favorevole al San Marino con la conclusione di Mozzoni, l'unica nello specchio della porta del San Nicolò. Nella ripresa si spengono gli ardori sammarinesi ed emerge la buona disinvoltura teramano: Dini diventa super in almeno 3 circostanze, miracoloso su Di Benedetto, poi su Chiacchiarelli. Quando non va lo si vede anche da queste cose. Buonocunto tenuto in panchina, pennella in mezzo: Bova tutto solo manda incredibilmente fuori, più difficile sbagliare. E allora come sempre si materializza, quella legge non scritta del calcio, goal mangiato goal subito, con Di Benedetto che fa centro, esclude matematicamente il San Marino dai play off ma soprattutto toglie ai Titani quell'unico record che resisteva: appunto l'imbattibilità casalinga. Estate lunga e tutto da rifare per Mancini, già alla ricerca di un nuovo tecnico e di un Direttore Sportivo. Si guarda in casa Ribelle dove gioca il figlio del Presidente: da li potrebbero arrivare sia il D.S Targhini che il tecnico Simone Groppi. Altri profili sono quelli di Simone Muccioli accostato anche al Rimini, quello di Roberto Cevoli, outsider e sarebbe un gran colpo per il San Marino: Giovanni Cornacchini. Al San Marino Stadium, San Nicolo Teramo batte San Marino 1-0

L.G

Interviste a: Giuseppe Di Meo (Allenatore San Marino) - Marusia Giannini (Direttore Generale San Marino) - Michael Traini (Attaccante San Nicolò)