Logo San Marino RTV

Solo pari per il Pordenone, la festa è rimandata

di Roberto Chiesa
20 apr 2019
Il gol de PordenoneSolo pari per il Pordenone, la festa è rimandata
Solo pari per il Pordenone, la festa è rimandata - Gubbio-Pordenone 2-2. La festa non scatta al 90' perchè per la B il Pordenone doveva vincere.

La festa non scatta al 90' perchè per la B il Pordenone doveva vincere. Il pari non basta perchè subito dopo il colpaccio della Triestina allunga i tempi promozione di una settimana. A Gubbio le cose si erano messe molto bene per i ramarri, Burrai pesca la testa di Barison per un gol che vale la cadetteria diretta. Il Gubbio, che pure non fa la guerra santa, gioca sportivamente la sua partita e riparte alla ricerca del pari. De Silvestro fuori, mentre Marchegiani attento evita il raddoppio della capolista alzando in angolo su Misuraca. Il pareggio quando arriva è meritato anche se il tocca di mano di Burrai convertito in calcio di rigore dall'arbitro, pare a tutti fuori area. Casiraghi fa il suo mestiere e spara dritto per dritto. Ripresa, i padroni di casa prendono un fallo dal limite e Tesser se la sente addosso da come si arrabbia. Infatti la punizione di Casiraghi fa fare una figuraccia a Bindi trafitto sul suo palo di competenza. Subentra un po' di nervosismo, il Pordenone con grande generosità, ma non sempre con la necessaria lucidità trova in mischia il gol del 2-2 con l'ispiratissimo Barison. E visto quello che è stato e che poteva essere e visti i rispettivi obiettivi ad un passo decidono tutti che basta così.