Logo San Marino RTV

Sudtirol-Fano 2-0: i granata restano ultimi

8 apr 2018
Sudtirol-Fano 2-0Sudtirol-Fano 2-0: i granata restano ultimi
Sudtirol-Fano 2-0: i granata restano ultimi - Nel primo tempo ci sono sia i gol di Fink e Tait che il rosso al fanese Soprano, con Thiam a resping...
Al Sudtirol basta un tempo per aver ragione del fanalino di coda Fano, al quale non basta una ripresa volonterosa – tra l'altro giocata in 10 – per rimontare il 2-0 del 47°. Esatto, 47°, coi padroni di casa che, in quei 2' aggiuntivi, si prendono pure il lusso di sbagliare un rigore con Costantino. Zanetti continua il suo campionato d'altura e fa un regalone al Santarcangelo, che rischiava di uscire dal suo turno di riposo da ultimo in classifica.

Bello anche il regalo di Magli a Tait su azione d'angolo, l'esterno sciupa con una debole inzuccatina. Debole anche la spazzata di Sgarbi, Troianiello ci si avventa in anticipo su Berardocco e serve Danza in spaccata: destro secco da fuori neutralizzato dal tuffo di Offredi, Melandri va a rimbalzo e calcia alto. Si va dunque al sodo: il traversone di Broh attraversa l'area e arriva a Gyasi, Gaspari lo tampona ma lui, da terra, riesce comunque a riciclare per Fink, che è più reattivo di Danza e completa l'opera. Il Fano inizia a perdere i pezzi, con un membro della panchina di Brevi allontanato per proteste, e al 40° ne becca un altro: Fink stavolta crossa e trova la malarespinta di Soprano, Gyasi manca il controllo e infine Tait spedisce nel sacco, spiazzando Thiam grazie alla deviazione di Gaspari. Soprano protagonista in negativo anche quando, sul lancio di Berardocco, si fa beffare nel duello con Costantino e infine gli si appoggia sulla spalla, ricevendo in cambio rigore e rosso diretto. Sentito il contatto il centravanti crolla come il classico sacco di patate. Caduta facile e penalty malamente ciccato, con Thiam che gli respinge di piede un'esecuzione centrale e rasoterra.

Sosa che s'oppone alla conclusione di Broh è l'incipit di un secondo tempo nel quale, nonostante l'uomo in meno, il Fano è vivo. Germinale ci prova di testa su un corner da destra, palla solo spizzata. Quindi Rolfini aggira Sgarbi e incrocia per l'accorrente Varano, Erlic per poco non piazza l'autogol. È sempre Rolfini contro Erlic quando Offredi non trattiene un cross di Lanini, l'arbitro comunque aveva fischiato il fallo sul portiere. Nel mezzo l'erroraccio di Cia – che sciupa malamente la caparbia azione di Gyasi – e il secondo rosso diretto verso la panchina granata, stavolta dedicato al difensore Gattari.

RM