Logo San Marino RTV

Super Musa scioglie l'Islanda: 2-0 Nigeria, Croazia agli ottavi

22 giu 2018
Musa @ansa
Musa @ansa
Sul più bello, e alla prima difficoltà, ecco la disfatta dell'Islanda. Che ha un quasi match point per gli ottavi, vuole sfruttarlo a tutti i costi ma poi cade 2-0 con la Nigeria, destatasi nel secondo tempo e lanciata dalla doppietta di Musa. Un risultato che è una sentenza a favore della Croazia, che si qualifica alla fase successiva. Nonché un regalo non da poco per l'Argentina, che in caso di vittoria vichinga sarebbe stata praticamente certa dell'eliminazione. Il percorso della Seleccion resta comunque in salita, visto il pesante ko coi croati. Per non uscire dovrà tassativamente battere proprio la Nigeria, che invece ora è seconda a quota 3 e con un pareggio sarebbe certa del passaggio del turno. Gli islandesi invece sono quasi fuori: devono vincere con la Croazia, sperare nel successo degli argentini e puntare su un'eventuale differenza reti a favore.

In avvio l'Islanda ha ancora nel sangue l'adrenalina per il pari strappato a Messi e il primo tempo è un assolo degli uomini di Hallgrimsson. Ma in avvio di ripresa, all'improvviso, la Nigeria passa in contropiede, avviato sugli sviluppi di una rimessa in attacco islandese. Musa, Iheanacho, Moses e ancora, meravigliosamente Musa, che sul cross dell'esterno del Chelsea stoppa in corsa con una spaccata e scarica in rete con un destro potente. Il cazzotto a freddo scioglie gli islandesi e dà forza alla Nigeria, che prende in mano la partita e raddoppia con un altro capolavoro di Musa. Lanciato sulla fascia sinistra da Omeruo, l'attaccante brucia Arnason in velocità, elude l'uscita bassa di Halldorsson e deposita nel sacco. Eppure l'Islanda potrebbe riaprirla, perché all'81° Ebuehi stende ingenuamente in area Finnbogason: l'arbitro fischia rigore e lo conferma dopo aver visto la VAR, Sigurdsson però calcia malamente sopra la traversa e finisce lì.