Logo San Marino RTV

Tigres Supercampione MLS-Liga MX, in Major Atlanta vince in rimonta

21 set 2018
Tigres Supercampione MLS-Liga MX, in Major Atlanta vince in rimonta
Tigres Supercampione MLS-Liga MX, in Major Atlanta vince in rimonta - Toronto ko 3-1 nella prima edizione della Campeones Cup.
Va al Tigres la prima edizione della Campeones Cup, una sorta di Supercoppa tra la MLS e la Liga Messico: 3-1 in casa del Toronto di Giovinco, che si limita a un corner inzuccato sulla traversa da Chapman. Tigres avanti quando Dueñas taglia fuori la difesa su lancio di Juninho, resiste su Bradley e fulmina Bono. Dueñas che, dopo il diagonale dritto sul palo dell'ex Napoli Edu Vargas, provvede da sé pure all'allungo: sugli sviluppi di un corner eccolo caricare in libertà da fuori, destro nell'angolo basso e doppietta da urlo. Meno romantico il tris: Valencia salta Morrow e Hagglund e va in cerca di Vargas, Zavaleta ci mette il piede e prende in controtempo Bono. Autogol e titoli di coda: Toronto può solo accorciare con l'inesistente rigore di Janson, concesso quando Dueñas viene colpito dal cross di Auro.

Intanto, in Major, la capolista Atlanta United deve sudare ma la spunta in rimonta sui già eliminati San Jose Earthquakes, vincendo 4-3. Quakes in fuga con Lima – capocciata su cross di Salinas – e con Hoesen, che scappa a Parkhurst, sbatte su Guzan, rientra sul difensore e la piazza dolcemente di destro. Destro a giro meraviglia – ma da fuori – anche per Villalba, che accorcia spolverando il sette di prima, ed è altrettanto bello lo slalom gigante di Qazaishvili: McCann, Gonzalez Pirez e Gressel saltano come paletti ed è di nuovo +2. Qui però Atlanta risorge: Martinez accorcia dal dischetto, poi parte centralmente e permette ad Almiron, che aveva avviato il tutto, di pareggiare. Infine, al 95°, vola in cielo su cross sempre di Almiron, per il suo 30° gol in campionato.

Spettacolo anche nel 3-2 dei Portland Timbers sul Columbus Crew. Hansen apre sulla combinazione con Pedro Santos e Valenzuela, poi i Timbers la ribaltano con Polo: traversone per l'incornata di Guzman e colpo da karateka che mette la freccia, in chiusura di un triangolo ad ampio raggio con Blanco sporcato da Valenzuela. Abubakar devia l'imbucata di Armenteros per l'autorete che condanna il Crew; segue l'inutile doppietta di Hansen, di testa su assist di Maloney.

Portland, ora quarta a Ovest, supera Salt Lake e stacca i Seattle Sounders. Che si fermano ai legni di Ruidiaz e Rodriguez e alla paratona di Blake sempre su Ruidiaz, cadendo dopo 9 vittorie. 0-1 per il Philadelphia Union, che nel finale perde Elliott per doppio giallo per poi passare al 93°: Frei male nell'appoggio a Svensson, Picault ringrazia e firma un successo fondamentale in ottica playoff.

RM