Logo San Marino RTV

Al Venezia il big match dell'anticipo: Pordenone ko 1-0, decide Geijo

18 feb 2017
Al Venezia il big match dell'anticipo: Pordenone ko 1-0
Al Venezia il big match dell'anticipo: Pordenone ko 1-0 - Con l'1-0 al Pordenone la capolista Venezia vince una di quelle partite che valgono doppio in tutti...
Con l'1-0 al Pordenone la capolista Venezia vince una di quelle partite che valgono doppio in tutti i sensi: i ramarri – al terzo ko di fila in uno scontro diretto esterno – hanno una gara in meno e potevano salire virtualmente a -1, mentre per ora sono addirittura a -10. Al Penzo la sfida tra il terzo e il miglior attacco del torneo promette fuoco e fiamme, e infatti si sblocca dopo 75'': Falzerano innesca Zampano che mette in mezzo, Tomei respinge d'istinto il doppio tacco di Moreo e Geijo ma nulla può sul tap-in di testa dello spagnolo.

Immediata la reazione ospite col cross di Bulevardi che Modolo respinge sui piedi di Berrettoni, arriva Arma con un tiro che sa di passaggio a Facchin. Pordenone pericoloso ancora sull'asse Bulevardi-Berrettoni, il destro da fuori dell'attaccante esce di un soffio. Il Venezia si risveglia con Garofalo che va in cerca di Moreo e invece trova Falzerano sul lato opposto, l'ex Bassano salta Suciu e contro-crossa per un Moreo ancora poco reattivo di testa. Non sbaglia invece Ingegneri nell'incornare in rete il pari su punizione di Burrai, l'arbitro però annulla per fuorigioco.

Burrai attivissimo anche in avvio di ripresa, Arma però non è in giornata e ne liscia il traversone da buona posizione. Chi riesce a fare peggio di lui è Soligo: Marsura scappa a sinistra, s'infila tra Semenzato e Bulevardi e smarca il liberissimo compagno davanti a Tomei, quel che esce però è un diagonale da Mai Dire Gol. A quel punto inizia il protesta-time del Pordenone: Semenzato va a colpo sicuro e centra la coscia di Domizzi, chiedendo il rigore; il replay gli dà torto, nella stessa azione però Modolo strattona Arma in un ben più dubbio corpo a corpo. 2' e sempre Domizzi entra duro in area su Cattaneo che crolla a terra: anche qui il difensore sembra prendere prima il pallone del piede. Cattaneo che poco dopo spreca dal limite l'ultima occasione del match, poi l'arbitro fischia e il Venezia prosegue la sua marcia in vetta.

RM