Logo San Marino RTV

Venezia inarrestabile: 4-1 a Teramo

5 mar 2017
Teramo - Venezia 1-4Venezia inarrestabile: 4-1 a Teramo
Venezia inarrestabile: 4-1 a Teramo - Due gol per tempo mettono le ali a Inzaghi, che attende il posticipo tra Forlì e Parma di lunedì.
Il Venezia di Pippo Inzaghi supera a pieni voti anche l'esame Teramo, passando al Bonolis con un inequivocabile 4-1. La capolista infila la quinta vittoria consecutiva, la decima in trasferta del suo campionato, mettendo in chiaro le cose fin da subito con Marsura, che impegna Narciso.

Al 7' è poi già in vantaggio con la zuccata di Maurizio Domizzi, che sfrutta l'iniziativa di Falzerano e trova l'angolino.

Replica abruzzese affidata a Di Paolantonio, che esplode un gran destro capace di superare Vicario ma che si infrange sulla traversa.

Prima dell'intervallo, il Venezia chiude l'incontro, mettendo a nudo tutti i limiti difensivi della retroguardia di Ugolotti, sfilacciata sul rinvio di Vicario e scollata sulla percussione centrale di Moreo, che scambia nello stretto con Marsura permettendo a quest'ultimo di andare a segno. Splendida combinazione – in un fazzoletto di campo – che porta la capolista negli spogliatoi col doppio vantaggio.

Non cala nella ripresa il Venezia, ad un passo dal 3-0 dopo appena 43 secondi: la traversa strozza l'esultanza in gol a Geijo.

Il tris dista dieci minuti appena: Bentivoglio allunga da piazzato, sfruttando la posizione dei compagni in barriera e la disattenzione di Narciso.

Partita in archivio, che il Teramo prova a rimettere in discussione con il gol più bello del pomeriggio, quello di Sansovini. Girata strappa applausi per l'ex Pescara, impareggiabile nella forma. Impareggiabile – nella sostanza, stavolta – anche l'incontro, per il Teramo, che non si fa più vedere dalle parti di Vicario ed anzi deve reggere alla pressione veneta che con Ferrari prima sfiora, poi centra il punto del poker.

Prova di forza del Venezia, che si impone nettamente al Bonolis di Teramo e lancia un messaggio chiarissimo al Parma.

LP