Logo San Marino RTV

Vicenza-Padova, la C sceglie la regina

31 ott 2019
l'anticipazione
l'anticipazione

Una è il Vicenza, ha un punto in più e gioca in casa. L'altra, il Padova, ha ovviamente un punto in meno e gioca fuori casa, ma ha già superato la mini crisi e si affaccia sul derby del Menti con una gran voglia di sorpasso. Il match clou di domenica alle 15 è molto più di un derby tenendo conto che le due storiche rivali partono con l'obiettivo B e l'eventuale minifuga o sorpasso possono valere molto più di un primato parziale. Non è un derby, ma si profila una bella lotta per la sopravvivenza tra Fano e Arzignano. I marchigiani hanno la peggior difesa del campionato, i veneti il peggiore attacco e comunque il pari serve a poco di qua e di là. Interessante la partita del Galli per sapere se l'Imolese che ha ribaltato il Carpi è davvero guarita e il Sud Tirol è banco di prova tosto e credibile. Trasferte differenti per le altre due romagnole. Il Cesena che non vince da 5 turni va a Fermo che ha appena vinto a Rimini e con Mauro Antonioli in panchina pare avere recuperato la fiducia necessaria al rilancio. Altro esame per il traballante Modesto, un po' più saldo dopo il punto di Ravenna. Ravenna a Carpi, i marchigiani hanno rallentato rispetto all'inizio, ma i giallorossi devono ancora decidere cosa fare da grandi nel senso che quando sembrano pronti a spiccare il volo, toppano la partita. Reggio-Samb è sfida da piani alti, Gubbio-Modena no. Chiude il turno il posticipo tra Feralpi e Triestina, accomunate dalla brutta partenza e dalla voglia di ritornare.