Logo San Marino RTV

Virtus Verona-Cesena 1-1

28 set 2020

Tra una Virtus solida e compatta e un Cesena ancora da completare il pari è prima normale e poi anche giusto. Succede poco al Gavagnin Nocini e quasi tutto nel primo tempo: romagnoli sul pezzo al pronti via con Munari che lavora una gran palla e la mette. Bortolussi entra di forza e per il nuovo bomber è debutto con gol. La Virtus non si scompone, sta bene in campo e potrebbe pareggiare quasi subito: lo svarione bianconero mette Danti in porta, Satalino in uscita e Ciofi rimediano in angolo. Cinico in ripartenza il Cesena va molto vicino a chiuderla.

Nel flipper arriva la stoccata di Ciofi, tutto fermo però per un fallo di Ardizzone su Visentin. E mentre la partita si mantiene equilibrata, ma poco spettacolare si vede anche Arma. Il suo colpo di testa non crea problemi a Satalino. Problemi eccome li organizza Marcandella che si inventa un movimento che brucia Ciofi e un'incrociata che vale l'1-1. Ripresa ritmi più bassi e aria di pari fin da subito, l'idea di Cazzola non si abbassa in tempo. Poi lo scatenato Mercandella a metà tra un tiro e un cross e Satalino nel dubbio ci mette i pugni. Nell'ultima mezz'ora Viali prova ad aumentare il peso offensivo e si gioca Nanni: il sammarinese si infila nel corridoio disegnato da Russini, tiene di fisico e chiude un pò troppo la conclusione. Poco altro e quasi tutti contenti.