Logo San Marino RTV

Volano Padova e Reggio Audace

Veneti al comando solitario dopo il successo sul Cesena, la squadra di Alvini vince il derby con il Carpi nel giorno del centenario

26 set 2019

Sono 25 i gol realizzati nella sesta giornata. La sorpresa arriva da Salò, dove la Feralpi cade al cospetto di un Fano che centra la prima vittoria in campionato. Poco dopo la mezz'ora, gran diagonale di Baldini per il vantaggio granata. Il raddoppio marchigiano è un regalo del portiere De Lucia che poi non riesce ad opporsi al sinistro di Paolini. Nella ripresa Fano addirittura sul 3 a 0 con Di Francesco. Solo per le statistiche la rete di Scarsella in pieno recupero, una sconfitta che costa la panchina a Damiano Zenoni. Torna invece al successo la Triestina che supera con un perentorio 3 a 0 l' Arzignano. Ad aprire le marcature, un preciso colpo di testa di Costantino. Il centravanti dell'alabarda si ripete sul finire di tempo, con la complicità del portiere avversario. Al novantesimo il terzo gol con la deviazione vincente firmata da Gomez. Stesso risultato per il Sudtirol che regola la Fermana. Meno di 10 minuti e Morosini porta avanti i padroni di casa. Non c'è partita e Mazzocchi realizza il 2 a 0, sorprendendo sul primo palo il portiere Gemello.  Nella ripresa, dentro Rover che impiega appena 30 secondi per segnare il definitivo 3 a 0. Si conferma tra le grandi del campionato la Reggio Audace che nel giorno del centenario, batte per 2 a 0 il Carpi.  Poco dopo il quarto d'ora, perfetta ripartenza degli uomini di Alvini, concretizzata dal sinistro di Marchi. Il sigillo sul derby lo mette Scappini, che in anticipo sul primo palo, infila la porta di Nobile. Al Riviera della Palme, si chiude in parità,  Sambenedettese - Modena.  Succede tutto nella prima mezz'ora. Prima il vantaggio rossoblu con Di Massimo poi il pareggio emiliano con Rossetti che appoggia in rete, il suggerimento di Varutti  Al Vicenza non basta la presenza in tribuna di Paolo Rossi per regalare il successo alla squadra veneta. La sfida con la Vis Pesaro finisce 0 a 0 con Giacomelli che si divora un calcio di rigore.