Logo San Marino RTV

Alla scoperta del nuovo campionato: FOLGORE

La sconfitta in finale di Coppa Titano e la mancata partecipazione europea ancora bruciano per la squadra di Falciano che ha deciso di riprovarci con Omar Lepri allenatore e giocatori affermati - su tutti Lualdi, Paganelli e Rosini - .

di Alessandro Ciacci
3 set 2019
La Folgore
La Folgore

“La Folgore è presente”, è questo il motto che da qualche anno accompagna i giallorossoneri di Falciano. Un modo per far capire alle altre squadre di esserci sempre, di non mollare mai e di voler stare al vertice del calcio sammarinese. Anche nella passata stagione, nonostante la finale di Coppa Titano persa contro il Tre Fiori, la Folgore si è fatta trovare pronta. E pronta lo sarà pure quest'anno, per dare la caccia ad altri titoli e all'Europa. Il nuovo allenatore è Omar Lepri, professionista da giocatore con Carpi e Catania ed ex tecnico di Bellaria e Fya Riccione in Eccellenza.

La squadra ha risposto bene fino a questo momento. Due successi in amichevole contro Domagnano e Cosmos anche se, secondo Lepri, c'è ancora tanto da migliorare. Dopotutto, si è solo all'inizio. Tra i nuovi acquisti da tenere d'occhio i difensori Fabio Sottile e Daniel Piscaglia dal FYA, Mattia Lualdi e Riccardo Paganelli – grandi protagonisti nella Libertas – e Roberto Rosini, ex Rimini, Ravenna, Santarcangelo e Sammaurese, inseguito a lungo dalla squadra di Falciano. Il big match con La Fiorita nella prima di campionato sarà già un bel banco di prova, per capire se la Folgore può tornare ad essere presente.


Nel servizio le interviste a Omar Lepri, allenatore Folgore, e Roberto Rosini, difensore Folgore.