Logo San Marino RTV

Campionato: il Tre Penne è in finale

La squadra di Cttà partita dal Q2, giocherà la finale scudetto. Biancoazzurri certi della partecipazione alle Coppe Europee.

19 mag 2019
Tre Penne-Tre FioriTre Penne-Tre Fiori
Tre Penne-Tre Fiori

È un Tre Penne formato maxi quello che rimonta il Tre Fiori e si guadagna, con merito, La Fiorita e la finalissima del Campionato Sammarinese.

Gli uomini di Ceci hanno il vantaggio dell’andata anche se l’1-0 rischia di cadere dopo 5 minuti: Vassallo entra in area e calcia con il mancino, Migani respinge come può e Compagno si avventa come un falco per l’1-0 gialloblù, annullato da Avoni per off-side, anche se restano molti dubbi. Meglio Tre Fiori in avvio. Ancora Vassallo scappa sulla sinistra, Migani esce bene e chiude tutto in uscita. Città invece risponde con il cioccolatino di Patregnani per Ceccaroli: palla alta. Sull'altro versante è Massaro a cercare di replicare l’eurogol del derby con il Fiorentino. Questa volta il tentativo del 10 è centrale e Migani allontana.

Nella ripresa pronti via ed e’ subito vantaggio Vassallo: percussione sulla destra e tiro-cross potente dell’attaccante che si insacca sotto la traversa. Gran gol e 1-0 Tre Fiori. Il Tre Penne non ci sta e gli uomini di Ceci al 22’ trovano il pareggio: Cibelli fa tutto benissimo, rientra di destro e mette un pallone preciso e teso per l'accorrente Cesarini che si inserisce perfettamente coi tempi giusti e di testa devia la sfera e insacca alle spalle dell’incolpevole Simoncini. La squadra di Ceci approfitta di una ingenuità difensiva del Tre Fiori: Angelini tocca per Gai che se ne va via in velocità e tutto solo davanti al portiere non sbaglia. Tripudio biancoazzurro. 2 a 1. Il Tre Fiori reagisce immediatamente e subito Giardi chiama al miracolo Migani che salva letteralmente i suoi e mette in corner. È il neo-entrato Apeztuguia ad arrendersi per ultimo infatti prima ci prova di testa ben assistito da Pestrin ma il suo campanile è controllato da Migani poi, allo scadere, stoppa e conclude ma l’estremo difensore avversario e’ insuperabile. Il risultato non cambia più.

Il Tre Penne fa l'impresa, vince e vola in finale. Curiosità: si sfideranno la vincente del Q1 e la prima del Q2.

Alessandro Ciacci