Logo San Marino RTV

Coppa Titano: vittorie larghe per Cailungo e Tre Penne

8 nov 2018
Cailungo VirtusCoppa Titano: vittorie larghe per Cailungo e Tre Penne che accedono ai quarti di finale
Coppa Titano: vittorie larghe per Cailungo e Tre Penne che accedono ai quarti di finale - Verdi un po' più rossi contro verdi un po' più neri. A livello cromatico <strong>Cailungo e Virtus</...
Verdi un po' più rossi contro verdi un po' più neri. A livello cromatico Cailungo e Virtus si assomigliano, dal punto di vista tecnico molto più Cailungo che Virtus. Ci vuole quasi un tempo però per sbloccare il risultato. Azione complessa che porta al diagonale vincente di Michele Conti. Il trend è ormai segnato e subito dopo l'uscita dagli spogliatoi arriva il raddoppio che chiude la contesa. Il goal meraviglia porta la firma di Enrico Pellino. Sulla giocata dalle retovie si coordina con il piattone e segna un goal di grande qualità. Addomesticata una Virtus pasticciona che sbaglia completamente l'uscita in difesa e concede, regala, il terzo goal a pochi minuti dal 90 esimo ad opera ancora di Conti. Doppietta personale.

A Dogana, Cailungo batte Virtus 3-0. Un Tre Penne in ripresa affonda la Juvenes/Dogana rifilandogli la “ manita” . Apre le marcature un particolarmente ispirato Gai il centrocampista sfrutta un rimpallo e chiude con il destro in diagonale. Il raddoppio evidenzia i limiti difensivi dei serravallesi: sul taglio da destra, Angelini è liberissimo di eseguire il tap in più scolastico che ci sia.
Praticamente simile il terzo: Merendino lavora bene e opera il taglio, Angelini sempre indisturbato fa doppietta. Dicevamo di un Gai particolarmente ispirato: destro dai 20 metri e palla sotto l'incrocio dei pali, doppio Gai e doppio Angelini. Al tavolo dei bomber si accomoda anche Mirko Palazzi : colpo di testa facile facile nel cuore dell'area di rigore senza presidio arancione. Nel finale c'è il classico goal della bandiera ed arriva su calcio di rigore realizzato da Luca Sorrentino. A Serravalle B: Tre Penne batte Juvenes/Dogana 5-1

Lorenzo Giardi