Logo San Marino RTV

Europa League, giornata di vigilia per La Fiorita

1 ago 2018
La FioritaEuropa League, giornata di vigilia per La Fiorita
Europa League, giornata di vigilia per La Fiorita - Partiamo da un dato particolare: <strong>La Fiorita</strong>, anche grazie alla nuova formula, <stro...
Partiamo da un dato particolare: La Fiorita, anche grazie alla nuova formula, è la prima squadra sammarinese ad aver disputato le due competizioni europee più importanti a livello di club in un'unica stagione. Questo dimostra la grandezza dei gialloblu, autori del double Campionato-Coppa Titano, che prima hanno esordito nel mini-girone di Champions venendo sconfitti dal Lincoln Red e poi passando al secondo turno di Europa League, turno più alto mai raggiunto da una compagine del Titano.
In questo momento si incontrano squadre tecnicamente di livello superiore e magari già in piena forma campionato, così come lo è lo Spartaks Jurmala.
I lettoni sono professionisti, hanno già giocato 16 partite della Latvian First Division e sono i campioni in carica, per ben 2 anni consecutivi in territorio baltico, come ricordato anche dal centrocampista de La Fiorita, Simone Loiodice.
Il 6-0 rende il ritorno del Tullo Morgagni di Forlì di domani sera poco più che una formalità anche se i gialloblu venderanno cara la pelle per cercare di ottenere un risultato che comunque porterebbe La Fiorita negli annali del calcio sammarinese. Inoltre, sarà anche motivo d'orgoglio per i giocatori cercare di non sfigurare davanti al proprio pubblico.
L'obiettivo è quello di chiudere al meglio la stagione dopo una lunga campagna europea che ha fatto crescere ancora di più la squadra di Montegiardino dal punto di vista dell'esperienza, come detto dallo stesso Loiodice in questa giornata di vigilia.
Un solo cambio per quanto riguarda i convocati: il tecnico Gianluca Procopio ha scelto di sostituire Andy Selva, che ha dato ufficialmente l'addio al calcio nella partita d'andata, con Tiziano Mottola. Per gli 11 che scenderanno in campo, l'ex San Marino Calcio scioglierà i suoi dubbi domani mattina nell'allenamento in palestra, previsto per le ore 10. Non si esclude che venga data una possibilità a chi ha giocato meno in questa lunga campagna europea.

Alessandro Ciacci