Logo San Marino RTV

Europa League, stasera il Tre Penne riceve il Suduva

Ceci non può contare sul centravanti Angelini, infortunato.

di Riccardo Marchetti
23 lug 2019
La rifinitura del Tre Penne
La rifinitura del Tre Penne

L'Europa League porta sul Titano il Suduva – due scudetti di fila in Lituania – che non sarà la blasonata Stella Rossa ma che, nel confronto di Champions coi serbi, non ha sfigurato: 0-0 in casa e ko per 2-1 a Belgrado. Fatte le dovute proporzioni si tratta dunque di un avversario davvero complicato per il Tre Penne, la cui rosa, rispetto alla sfida col Santa Coloma, è stata rivoluzionata. Via i rinforzi arrivati dall'Italia – i due Innocenti, Derjai, Colonna, Giacomoni, Olivieri e Ringucci – rientrano Fraternali, Genestreti, Patregnani, Rossi e il giovane De Marini. E insieme a loro il difensore Nanni, i centrocampisti Michael Battistini e Perrotta e l'attaccante Sorrentino, acquisti per la coppa ma, al pari del confermato Semprini, anche per il campionato. Solo di passaggio invece il difensore Casolla, preso dal Cattolica e poi diretto alla Fiorita. Stasera Ceci davanti non avrà l'infortunato Angelini – fuori insieme a Nanni – e ha annunciato un 4-3-3 pronto a diventare 4-5-1 se, come da pronostico, sarà il Suduva a spingere forte. Ci sarà da lottare in 11 e agli avanti biancazzurri saranno richiesti sacrificio in copertura e prontezza nelle ripartenze. Roba di tecnica e inventiva, roba da Luca Ceccaroli.

Nel servizio le parole di Luca Ceccaroli, attaccante del Tre Penne