Logo San Marino RTV

Europa League, il Tre Fiori punta a chiudere in bellezza

15 lug 2018
Europa LeagueEuropa League, il Tre Fiori punta a chiudere in bellezza
Europa League, il Tre Fiori punta a chiudere in bellezza - Giovedì il ritorno col Rudar Velenje: ribaltare il 7-0 dell'andata è impensabile, fare bella figura...
A prescindere dai rovesci sloveni, la prima in Europa League del Tre Fiori resta un'avventura da raccontare ai nipoti e ora bisogna provare a chiuderla in bellezza. Non sarà un'impresa facile, come ci ricorda il 7-0 stampato dal Rudar Velenje all'andata, ma il tentativo è d'obbligo. L'avversario è chiaramente superiore e contenere il passivo entro il poker sarebbe già positivo, ma questa estate ha dimostrato che sognare non costa nulla.

E allora perché non crederci ancora, perché non provare a salutare almeno con un pari? Questo l'obiettivo-speranza della squadra di Cecchetti, che in questi ultimi giorni di allenamenti dovrà lavorare soprattutto sulla testa dei suoi. Cancellare dalla mente quei sette gol e concentrarsi unicamente su una partita nella quale, tra l'altro, nelle fila gialloblu ci saranno ritorni importanti.

A centrocampo – dove le assenze dell'andata si sono sentite parecchio – rientra un tassello non da poco come Tamagnini, tra i migliori contro il Bala e costretto a saltare la Slovenia causa lavoro. Ed è sulla via del recupero anche Succi, altrettanto prezioso e infortunatosi in Galles: le impressioni sono buone, per la sentenza s'aspetta l'allenamento di domani. Più complicato il discorso relativo a Gasperoni, ko addirittura da Forlì: in settimana è tornato a correre, il fastidio al quadricipite però continua a farsi sentire. Si spera di riuscire ad aggregare anche lui, ma in questo caso la strada è in salita. Dai problemi fisici a quelli di lavoro: Aruta e Magnani – dopo la mancata trasferta - sono di nuovo a disposizione, mentre il terzino Bologna – sin qui sempre titolare a destra – è a rischio forfait.

RM