Logo San Marino RTV

Libertas-Cosmos e San Giovanni-Tre Penne aprono il 3° turno

Riposa il Fiorentino, spicca Tre Fiori-La Fiorita di sabato.

di Riccardo Marchetti
3 ott 2019

Caccia al tris di vittorie per i “Tre” del calcio sammarinese, uniche due società ad aver vinto in entrambe le giornate sin qui disputate. Il Tre Penne per ora ha ottenuto il massimo col minimo sindacale: due gol fatti, nessuno preso, 6 punti in classifica. Un trend perfetto da replicare, nell'anticipo del venerdì sera, contro il San Giovanni, fresco di successo col Fiorentino. Sfida da Gruppo B anche nell'altro anticipo, nel quale la Libertas – battuta e staccata dai cugini nel derby di domenica scorsa – cerca riscatto contro il Cosmos, ko all'esordio e dunque ancora a quota zero. Dove gli fa compagnia il Fiorentino che invece ha già due sconfitte in tabellino ma che almeno in questo weekend non corre il rischio di perdere, essendo di riposo. Riposo già osservato invece dal Cailungo, a punteggio pieno proprio in virtù del successo, nella prima giornata, contro i rossoblu: ora l'attende la Virtus, che col Cosmos ha ritrovato una vittoria che mancava da 548 giorni. Sempre sabato entra in scena anche il Gruppo A che mette sul piatto il big match del giorno tra Tre Fiori e La Fiorita. I gialloblu di Fiorentino sono i dominatori di questo avvio di stagione: compresa la Supercoppa sono tre vittorie in tre gare, l'ultima delle quali un netto 4-0 sul Domagnano. C'è lo 0-0 con la Folgore invece a sporcare lo score di Montegiardino, che però, portando a casa il derby cromatico, metterebbe la freccia e salirebbe in vetta. In contemporanea sarà in campo anche l'altra seconda forza del girone, la Folgore, ancora a secco di successi sul campo ma a quota 4 grazie al pasticcio-Pasolini, valsole il 3-0 a tavolino sul Murata. Per Falciano c'è il Domagnano, ancorato sul fondo dal double di sconfitte. Domenica infine tocca alla classe media del Gruppo A, ossia alle tre squadre a quota tre: Faetano e Pennarossa s'incontrano per il reciproco sorpasso, il Murata invece cerca di dimenticare lo scivolone burocratico contro l'altro fanalino di coda del gruppo, la Juvenes/Dogana.