Logo San Marino RTV

Nazionale al lavoro verso Belgio e Cipro

di Elia Gorini
2 ago 2019
l'allenamento dei biancoazzurri
l'allenamento dei biancoazzurri

Manca poco più di un mese al ritorno in campo in partite ufficiali della Nazionale di San Marino. L'avversario di settembre è il Belgio, in quella che metterà di fronte la prima nazionale del ranking FIFA contro la Cenerentola della classifica mondiale. Un testa/coda proibitivo per la squadra di Franco Varrella che ha ripreso il lavoro di avvicinamento alla sfida di qualificazione agli Europei 2020. Sarà doppio impegno, perché i Titani ospiteranno tre giorni più tardi Cipro al San Marino Stadium. Il lavoro di avvicinamento passa per un programma di sedute fino al prossimo 27 agosto, alcune delle quali dedicate ai soli giocatori tesserati per club sammarinesi. Sono 32 i giocatori che parteciperanno agli allenamenti, da questi uscirà la lista dei 23 per il Belgio, che poi, potrà subire variazioni per Cipro.
Il doppio impegno casalingo dà un margine di alternative e scelte maggiore rispetto a un doppio impegno in trasferta. La prima volta contro il Belgio risale al 9 ottobre 1996. La Nazionale, guidata all'epoca da Massimo Bonini, oggi direttore tecnico della FSGC, subì un 3-0 casalingo. A Bruxelles i padroni di casa s'imposero 6-0. L'ultima sfida nel 2005 con Giampaolo Mazza in panchina nelle qualificazioni ai Mondiali del 2006, in Belgio finì 8-0. In totale già sei precedenti, con San Marino che riuscì in tre occasioni grazie ad Andy Selva a segnare una rete, di fatto facendo del Belgio la Nazionale più trafitta da un giocatore sammarinese.