Logo San Marino RTV

Stagione 20/21: scopriamo il... FIORENTINO

Dopo una stagione deludente, i rossoblu puntano a entrare nelle prime 12.

25 ago 2020

C'è un filo diretto col cesenate nella ricostruzione del Fiorentino. Reduce da una stagione deludente fin da prima della pandemia, visto che allo stop la possibilità di confermare la qualificazione ai playoff del campionato precedente era di fatto già svanita. Reset e linea verde in panchina, affidata al 37enne Enrico Malandri, l'anno scorso al Cervia in Promozione . Per la sua “prima” nel campionato sammarinese, Malandri ha deciso di portare con sé un gruppetto di giocatori incrociati nelle precedenti esperienze. Molti dei quali U23 e legati, nel passato più o meno recente, al Vallesavio, società che, fino al 2019, orbitava in Prima Categoria. Tra questi il centrocampista Candoli, dal Cervia, il difensore Rossini e il centrocampista Balestra – entrambi dal Due Emme, in Promozione – il difensore Andrea La Serra e, sempre in mediana, Pacchioni, 12 presenze e un gol col Forlì nella scorsa Serie D. Esulano da questa lista il centrocampista Tommasi, in Seconda col Mulazzano, e due innesti dai lunghi trascorsi tra C e D: il centrocampista Dall'Ara, dalla Libertas, e l'attaccante Radoi, in Eccellenza col Diegaro. L'allargamento dei playoff a 12 squadre – solo 3 ne rimarranno fuori – toglie dubbi sul fine ultimo della stagione, da percorrere a fari spenti ma con una meta ben precisa.

Nel video le parole di Enrico Malandri e Alessandro Molinari, allenatore e capitano del Fiorentino.