Logo San Marino RTV

Tre Fiori: in 17 per la sfida al Riga

È partita dall’Aeroporto di Rimini e San Marino l’avventura in Europa League dei gialloblù. Il tecnico Matteo Cecchetti ne ha convocati 17, per la partita rimane l’incognita Lunardini.

di Alessandro Ciacci
16 set 2020

Il calcio sammarinese aveva già assaggiato la Lettonia “calcistica” in precedenza. La Fiorita aveva, infatti, affrontato il Liepajas Metalurgs prima e lo Spartaks Jurmala poi nelle coppe europee mentre la Nazionale aveva addirittura centrato uno storico pareggio per 1-1 a Riga nel 2001. Ed è proprio nella capitale lettone che inizia l’avventura del Tre Fiori in Europa League dopo la sconfitta con il Linfield nel mini-girone di Champions a Nyon dello scorso agosto. È il secondo turno preliminare della seconda competizione europea per club, di fronte una squadra - il Riga Football Club - molto giovane (fondata nel 2014) ma che può già vantare nel proprio palmarès 2 Campionati ed una Coppa di Lettonia. Avversario sicuramente ostico per i gialloblu di Fiorentino contro una formazione nel pieno della forma dal momento che il Riga FC ha già giocato 18 partite in stagione, vincendone 16 e perdendone solo 2.

In più, qualche defezione di troppo per il tecnico Matteo Cecchetti che ha convocato “solo” 17 giocatori per questa trasferta. Rispetto alla gara con il Linfield rientra Bilendo ma mancheranno Pracucci - squalificato - oltre a D’Addario, Della Valle, De Angelis, Muccioli e Dolcini per problemi di lavoro e di studio. È in Lettonia ma in dubbio per la partita - che si giocherà domani alle 20 locali, ore 19 a San Marino - il centrocampista Francesco Lunardini, alle prese con un problema all’aduttore.

Nel servizio l’intervista a Francesco Lunardini, centrocampista Tre Fiori 

Dall’inviato a Riga, 

Alessandro Ciacci