Logo San Marino RTV

Al via stagione agonistica per l’Aerobatic Team San Marino

30 apr 2020
Al via stagione agonistica per l’Aerobatic Team San Marino

Da alcune settimane sarebbe partita ufficialmente la stagione agonistica 2020 per l’Aerobatic Team San Marino, il team sportivo che partecipa in diverse categorie aeronautiche, con prevalenza di aeromodelli radiocomandati. Purtroppo l’emergenza ha coinvolto tutti, sport dell’aria compresi, e tutti giustamente ci siamo fermati secondo le disposizioni impartite per evitare il diffondersi del contagio. Ci stiamo relazionando con i colleghi sportivi della vicina Italia, in quanto il nostro sport rientra fra quelli possibili del CONI (con determinati requisiti), in base al nuovo decreto del Consiglio dei Ministri. I nostri sport sono individuali e garantiscono le distanze di sicurezza e soprattutto si svolgono all’aria aperta, talvolta in solitudine. I nostri atleti si recano per gli allenamenti quasi esclusivamente sul territorio italiano. Oggi siamo a Maggio, sono passati ormai due mesi dallo stop forzato ed a fronte di positive risultanze degli effetti della pandemia, vogliamo informare le istituzioni sportive, che i nostri atleti hanno necessità di potersi allenare e testare le nuove attrezzature sportive in continua evoluzione per le quali ogni anno si investe molto tempo e risorse economiche. Con il passare del tempo il rischio di veder vanificare tali impegni è sempre più concreto, in quanto solitamente a fine febbraio l’attrezzatura è pronta per i test pre gara, e proprio dai primi di marzo siamo tutti bloccati. Tante competizioni importanti quali campionati mondiali, europei, coppe del mondo ecc. sono state posticipate ed altrettante annullate. Indipendentemente da questo, l’allenamento continuo è fondamentale anche per l’incessante variare dell’attrezzatura sportiva che si conforma ai nuovi standard e regolamenti delle competizioni, anche se queste ipoteticamente si svolgeranno fra qualche mese. Ci sembra che ora ci sia l'opportunità di riflettere attentamente su come tutti noi potremmo condurre le nostre attività e concentrare le nostre energie per garantire un futuro positivo ai nostri sport aerei. Auspichiamo in una ripartenza al più presto possibile con tutti gli strumenti formali per potersi trasferire nel vicino territorio italiano nel totale rispetto delle regole dettate dall’emergenza. Restano altresì momentaneamente in stand by, i corsi di aeromodellismo che si sarebbero dovuti svolgere a Serravalle c/o il laboratorio della FAS, dove hanno aderito alcuni ragazzi delle scuole medie.