Logo San Marino RTV

Femminile: buona la seconda ad Acquaviva

26 nov 2018
@fsgc
@fsgc
Al secondo tentativo dopo quello con la Jesina, finito con la vittoria delle ospiti, la San Marino Academy centra il primo successo nel nuovo stadio di Acquaviva, superando 3-0 nel derby l’Olimpia Forlì. Le biancoazzurre – scese in campo con un segno rosso disegnato sul viso (come del resto le avversarie e la terna arbitrale), simbolo della campagna di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne in occasione della relativa Giornata Internazionale - sono autrici di una prova gagliarda e attenta, cosa che consente loro di gestire le operazioni di gioco ed il risultato senza consentire alle ospiti di rifarsi sotto nella ripresa.

Nei minuti iniziali si registrano i due tentativi fuori bersaglio di Rigaglia e Magnani, entrambi su punizione e a breve distanza l’uno dall’altro. Il match si sblocca all’11’, quando su azione da corner nasce una mischia risolta da Baldini con un tocco vincente: per la numero 7 biancoazzurra si tratta del 10° centro stagionale.

Un minuto più tardi, azione spettacolare dell’Academy con Rigaglia che confeziona un assist al bacio per Baldini, ma stavolta Guidi si oppone. Stesso copione al 14’, con la numero 7 biancoazzurra che aveva cercato la porta da posizione defilata. Il Forlì potrebbe impattare al 20’, quando una palombella di Soglia colpisce un clamoroso palo a Montanari battuta.

Passato lo spavento, le Titane giungono al raddoppio: Baldini se ne va sulla corsia destra e mette al centro dell’area dove irrompe Menin, che trafigge il portiere. Al 39’, su angolo di Prenga, tocco sottomisura di Rigaglia con palla a lato di poco.

La ripresa si apre con il tris delle padrone di casa: Guidi stende Baldini in area e il direttore di gara comanda un calcio di rigore che viene trasformato con freddezza da Rigaglia. Le ospiti provano a reagire con due tentativi di Albonetti e Simei, entrambi fuori misura. Quindi è nuovamente Baldini a chiamare l’estremo difensore forlivese alla respinta di piede.

Dopodichè sale in cattedra Prenga, che avvicina il quarto gol in due circostanze: prima il suo sinistro sfiora l’incrocio dei pali, poi il secondo tentativo esce a lato. Prima del triplice fischio ci riprova Rigaglia, ma Guidi blocca senza particolari patemi.

Per l’Academy giunge così il secondo successo di fila dopo quello di Sassari. E domenica prossima arriverà un esame impegnativo per le Titane, attese dal Bologna.

Fine settimana ampiamente positivo anche per la formazione Juniores, che ieri ha ricevuto a Montecchio il San Paolo. Le ragazze di Zaghini hanno centrato una larga vittoria, la seconda consecutiva dopo quella contro il Sassuolo: l’8-1 finale ha è stato inaugurato dopo neanche un minuto di gioco da Chiara Beccari, che poi si ripete all’8’. Giada Gennari si incarica del tris, prima che Michela Mariotti, su punizione, scriva il 4-0, che è anche il risultato parziale con il quale le due formazioni vanno all’intervallo.

Nella ripresa Gennari raggiunge Beccari nel club delle “doppiettiste” di giornata. Lo stesso fa Laura Sietchiping Nzepa all’80’, dopo aver messo la propria firma (minuto 55’) anche sulla rete del provvisorio 6-0. Ma dal club di cui si parlava sopra decide di sganciarsi nel finale Beccari, autrice dell’8-0, che non sarà però il risultato finale perché nel 1’ di recupero le ospiti ingentiliscono la sconfitta con la rete della bandiera a firma di Dotto.

Ancora più netto (15-1) il successo delle Giovanissime nella sfida giocata giovedì scorso, a Faetano, contro il Femminile Riccione “B”, gara valevole per la 7° giornata di campionato.