Logo San Marino RTV

TRE BIANCO - AZZURRI A LOMMEL (BEL) ALL’INTERNATIONAL BELGIAN OPEN 2019

9 mar 2019
TRE BIANCO - AZZURRI A LOMMEL (BEL) ALL’INTERNATIONAL BELGIAN OPEN 2019
Dopo il primo degli appuntamenti internazionali 2019 avvenuto la scorsa settimana a Las Vegas (Nevada USA) e le prime due gare nazionali italiane dell’anno (l’Insubria Cup di Busto Arsizio e l’Interregionale Marche di Pesaro) nelle quali i giovani fighters bianco-azzurri hanno sempre ben figurato conquistando anche 9 medaglie complessive: 3 ori, 3 argenti e 3 bronzi, ora è giunto il momento, per la squadra agonistica, di affrontare il secondo Open Internazionale di combattimento a Lommel (B) (un altro G-2 con 20 punti in palio per il vincitore di categoria). Saranno 3 senior che difenderanno i colori di San Marino in un altrettanto importante torneo Open molto prestigioso e stimolante: Michele Ceccaroni (c.n. 3° dan -68 kg.), Francesco Maiani (c.n. 3° dan -74 kg.) e Samuele Genghini (1° dan -63 kg.), guidati sull’ottagono di gara dal Coach Nazionale Maestro Secondo Bernardi (5° dan).
Ad una settimana dall’evento (si gareggerà il 16 e 17 marzo prossimi) risultano già iscritti oltre 1.200 agonisti provenienti dall’intera Europa e non solo ed i nostri fighters sperano di ottenere un buon risultato per accumulare punti nel ranking mondiale in prospettiva dell’altro appuntamento ancor più rilevante: i Giochi Olimpici di Tokyo 2020.
Dopo questo incontro, il 13-14/04 la squadra sammarinese gareggerà allo Spanish Open 2019 di Castellon (SP) (G-1) con il team ancora da definire, così come il 21/04 a Sofia (BUL) (G-1) per il Bulgarian Open 2019.
Ad essi seguirà uno stage a San Marino con il Direttore Sportivo Gran Maestro Park Young Ghil (c.n.9° dan) in preparazione del World Senior Championships a Manchester (UK) (G-12) del 15-19 maggio.
Si può tranquillamente affermare che il 2019 sarà un anno senza respiro, molto prestigioso per tutto il Club Taekwondo San Marino, con il CONS, la FESAM, i Maestri e gli Allievi, proiettati al più nobile dei traguardi 2020: gareggiare, con almeno un atleta, ai Giochi Olimpici di Tokyo. >>

Giovanni UGOLINI (Presidente T.S.M.)