Logo San Marino RTV

48° San Marino Rally: oggi lo shakedown, domani le speciali

66km di prove speciali, di cui una - da ripetere per tre volte - sul Titano: il "San Marino Rally", valido come secondo round dell'Italiano Rally Terra, è pronto a partire. Tra i favoriti ci sono Andreucci, Ceccoli, Campedelli ed il boliviano Bulacia.

di Alessandro Ciacci
28 ago 2020

Tanto, troppo tempo senza rombo di motori sul Titano. La pandemia ha stravolto calendari ed annullato eventi ma ora è tutto pronto per l'edizione numero 48 del San Marino Rally. La prova biancazzurra è valida come secondo round del Campionato Italiano Rally Terra in un percorso da 350 chilometri totali circa, di cui 66 di speciali. Sono 9 le “piesse” in programma con 3 prove da ripetere per 3 volte: “Terre di San Marino” - tra San Giovanni e Faetano, l'unica in territorio – per poi spostarsi in Italia con la “Lunano-Piandimeleto” e la “Monte Rocca”.

Non solo CIRT, però. Il “San Marino Rally” prevede altri 4 campionati italiani: Terra Storico, Cross Country, CIR Junior e la Coppa Rally di Zona. Tutto ciò porta a 73 un elenco iscritti di tutto rispetto e con nomi e vetture da grido. 22 R5 ed i migliori specialisti sullo sterrato: su tutti Paolo Andreucci. I favori del pronostico sono tutti per l'11 volte campione italiano, reduce dal successo nella prima tappa del CIRT, al Valtiberina. Il pilota toscano sarà al volante di una Citroen C3 mentre il suo grande rivale, Simone Campedelli, darà battaglia con una Polo R5. Le speranze sammarinesi sono affidate a Daniele Ceccoli, sempre in grado di mettersi in mostra su queste strade. La sua Hyundai sarà tra le assolute protagoniste di questo rally. Da tenere d'occhio anche il compagno di squadra di Ceccoli, Umberto Scandola, e Giacomo Costenaro. Tra gli iscritti anche un pilota di assoluto valore: il talento boliviano Marco Bulacia - impegnato quest'anno nel Mondiale Rally - e presente a San Marino in veste di “Special Guest” con la Skoda Fabia.

Già dalla mattinata i primi preliminari con le ricognizioni sulle speciali seguite dallo shakedown del pomeriggio in località Piandavello a Domagnano a partire dalle ore 15.30. Il “San Marino Rally” sta per entrare nel vivo.