Logo San Marino RTV

Dakar: subito Barreda e Al Attiyah, che esordio per Nicola Dutto

8 gen 2019
Dakar: subito Barreda e Al Attiyah, che esordio per Nicola Dutto
La prima tappa della Dakar 2019 inizia nel segno dei protagonisti annunciati di questa edizione. Lo spagnolo Joan Barreda ha vinto tra le moto, mentre Al Attiyah si è imposto nelle auto. Il pilota della Honda ha tagliato il traguardo della prima tappa in 57 minuti e 36 secondi davanti al cileno Pablo Quintanilla e lo statunitense Ricky Brabec. Il vincitore della scorsa edizione, l'austriaco Matthias Walkner è settimo a poco più di tre minuti. Davanti al pilota della KTM ci sono Sunderland e Price, che si sono aggiudicati rispettivamente le edizioni 2016 e 2017 della Dakar. Il primo degli italiani è Jacopo Cerutti in 32' posizione.

Nelle auto si è imposto Nasser Al-Attiyah. Il pilota del Qatar è tra i grandi favoriti. Alle spalle della Toyota c'è la Mini di Carlos Sainz vincitore nel 2018. Terzo tempo per il polacco Przygonski. La classifica dei camion è guidata da Eduard Nikolaev che ha ricominciato da dove aveva lasciato. Il russo ha vinto le ultime due edizioni. Nei quad grande partenza per l'argentino Nicolas Cavigliasso che ha già un vantaggio di quasi 4 minuti su Gonzalez Ferioli. L'impresa della prima tappa è però tutta italiana ed è di Nicola Dutto, il primo pilota paraplegico a partecipare a una gara così difficile come la Dakar. Sulle dune del Perù, nonostante tre scivolate, Nicola Dutto ha concluso la prima tappa in posizione 107 tenendosi alle spalle oltre 25 piloti. Oggi seconda tappa da Pisco a San Juan de Marcona, frazione di 553 km con 342 di speciale.

Elia Gorini