Logo San Marino RTV

Domenica al via il 27° Rally Adriatico-Marche

Terzo appuntamento del Campionato Italiano Rally Terra. Il boliviano Bulacia cercherà di bissare il successo ottenuto a San Marino, in testa alla classifica è lotta a due tra Paolo Andreucci e Simone Campedelli.

di Alessandro Ciacci
24 set 2020
@acisport
@acisport

Paolo Andreucci si è ripreso ciò che gli era stato tolto e domenica, alla ventisettesima edizione del Rally Adriatico, partirà da numero uno nella classifica generale del Campionato Italiano Rally Terra. Il pilota garfagnino ha vinto il rincorso ed è tornato al terzo posto del San Marino Rally ed ora ha un punto di vantaggio su Simone Campedelli. Saranno proprio loro due i grandi protagonisti del terzo appuntamento del CIRT sulle strade di Cingoli, in provincia di Macerata. Per quest'anno l'Adriatico raddoppia, inglobando al suo interno il Rally delle Marche inizialmente cancellato dalla pandemia. Tutto ciò porta ad un elenco iscritti di tutto rispetto, con ben 93 equipaggi al via.

Oltre alla Citroen di Andreucci e la Polo di Campedelli, tra i grandi favoriti c'è anche Marquito Bulacia – fresco vincitore del San Marino Rally – e pilota del mondiale, in testa al WRC3. In terra marchigiana presente anche un altro pilota del WRC3, il francese Nicolas Ciamin, per prepararsi al meglio in vista del Rally di Sardegna. Tra gli outsider, occhi puntati sul sammarinese Daniele Ceccoli al volante della Hyundai i20. Adriatico che si svolgerà in due giorni: sabato 26 dedicato a ricognizioni, verifiche e shakedown, domenica 27 interamente alla gara con 2 prove speciali da ripetere per tre volte – "Castel Sant'Angelo" e "Dei Laghi" – per un totale di 65km.