Logo San Marino RTV

Fernando Alonso vince la 24 ore di Le Mans

La Toyota Hybrid dell'ex Ferrari, di Nakajima e Buemi ha la meglio sulla vettura gemella, frenata da una foratura.

di Riccardo Marchetti
16 giu 2019
Foto ansa
Foto ansa

A Le Mans la Toyota domina e trionfa, ma non con l'equipaggio che tutti si aspettavano. Il successo va alla Hybrid n°8 del trio Fernando Alonso-Kazuki Nakajima-Sebastien Buemi, issato al comando dallo sfortunato finale dell'equipaggio gemello. Ossia quello n°7 di Mike Conway, Kamui Kobayashi e José Maria Lopez, che fin dalle libere dimostrano di avere una marcia in più rispetto a tutti gli avversari. La n°7 è praticamente sempre al comando: un paio di errori dell'argentino permettono alla n°8 di mettere la freccia nella notte tra sabato e domenica, già all'alba però arriva il controsorpasso restauratore. E tutto fila liscio fino all'ingresso nell'ultima ora, quando proprio Lopez vede afflosciarsi per due volte una gomma ed è costretto a tornare ai box. Nakajima è in agguato e riporta in vetta i suoi e agli ex capolista non basta una serie di giri veloci per rimettersi in vetta. Sul terzo gradino del podio, a distanza siderale dalle Toyota, ci sono Mikhail Aleshin, Vitaly Petrov e il debuttante Stoffel Vandoorne, portacolori della SMP Racing, che hanno avuto la meglio sulle due Rebellion.