Formula E: a Roma vince Evans, D'Ambrosio in vetta

Il neozelandese ha la meglio su Lotterer ed è il 7° vincitore diverso in 7 gare.

di Riccardo Marchetti
14 apr 2019
Formula E: a Roma vince Evans, D'Ambrosio in vetta

Formula E..quilibrio in questo momento, visto che, come nel Mondiale di Formula1 del 2012, ogni gara ha un vincitore diverso. Il 7° re, neanche a farlo apposta, viene incoronato a Roma: è Mitch Evans, primo pilota a portare al successo la Jaguar nella serie, uscito in trionfo dall'acceso duello con Lotterer. 25 punti per il neozelandese e 21 – 18 più i 3 della pole – per il tedesco, due bottini che li catapultano nei piani alti di una classifica, giocoforza, davvero corta. Ora comanda Jerome D'Ambrosio, che col suo 8° posto precede l'ex capolista Da Costa e lo supera di due lunghezze. 65 punti per il belga e 64 per il portoghese, poi ci sono Lotterer (62) ed Evans (61), solo per citare i primissimi di una classifica che davanti, in 13 punti, racchiude 9 piloti.

La partenza del GP è col botto, ma non in senso positivo: Lopez va a muro nella chicane vicina all'ingresso dei box, Paffett e Vergne arrivano a tampone e il gruppo si ritrova imbottigliato. Bandiera rossa e stop di circa un'ora, poi comincia la sfida tra Lotterer ed Evans, col secondo che s'accolla al poleman in attesa dello spiraglio. Il momento propizio si presenta all'ultimo stint e il neozelandese lo sfrutta con un duro sorpasso che quasi manda all'aria entrambi. Lotterer è bravo a tenere in pista la vettura e ricambia la marcatura, ma Evans – nonostante un errore nell'attivazione del secondo attack mode – non concede spazio e vince. Terzo posto per Vandoorne e 4° per Frijns, male gli altri big: De Grassi è 7° davanti ai due capoclassifica, Bird e Vergne non vanno a punti e Mortara, così come l'ex Ferrari Massa, si ritira.