Logo San Marino RTV

Il Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini si correrà a porte chiuse

Confermata la data del 13 settembre sul circuito di Misano

8 mag 2020
Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini (Ansa)
Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini (Ansa)

Siamo ancora nel campo delle ipotesi anche se la Dorna sta lavorando in maniera frenetica per mettere in piedi il nuovo calendario del motomondiale. Carmelo Ezpeleta ha annunciato una ripartenza della MotoGP con un doppio appuntamento, il 19 e il 26 luglio sulla pista di Jerez. Manca l'autorizzazione del governo spagnolo ma se l'emergenza sanitaria continua a diminuire, sarà solo un atto formale. La stagione dovrebbe proseguire, il condizionale è d'obbligo fino a quando non arriverà il calendario ufficiale, con il Gran Premio della Repubblica Ceca, il 9 agosto e la settimana dopo in Austria. Nulla da fare per il Mugello, che a meno di miracolo non farà parte del calendario del 2020, resta confermato il Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini. Al momento è tutto confermato - fa sapere il direttore del circuito di Misano, Andrea Albani - la gara si correrà domenica 13 settembre a porte chiuse. Una soluzione che se da un lato risolve il problema dell'emergenza sanitaria, dall'altro crea quello della sostenibilità economica. Abbiamo calcolato una perdita di circa il 40% di fatturato - aggiunge Albani - speriamo di trovare un accordo con la Dorna per la copertura finanziaria dell'evento, altrimenti il tutto rischia di diventare insostenibile. Un calendario dunque, in via di definizione e rigorosamente a porte chiuse.  Nel paddock sarà presente solo il personale minimo indispensabile, piloti, meccanici e ingegneri di tutte le squadre, per un totale di 1.500 - 2.000 persone al massimo. Non è prevista per il momento la presenza di giornalisti, a parte i tecnici che dovranno garantire le dirette televisive.  Confermata per il 6 novembre a Misano, l'ultima prova del mondiale di Superbike.