Logo San Marino RTV

Mauro Sipsz su Lancia Stratos trionfa al rally storico della Val d'Orcia

Costretti al ritiro i sammarinesi Corrado Costa e Domenico Mularoni

24 feb 2020

Sono stati Mauro Sipsz e Monica Bregoli con la Lancia Stratos, a dominare il Rally della Val d’Orcia, gara inaugurale del Campionato Italiano terra, rally storico 2020. Per la prima volta sugli sterrati senesi, il vincitore dell’ultimo Trofeo Rally Terra, ha regalato spettacolo, aggiudicandosi tutte e sei le prove speciali in programma. Una gara dominata dal pilota monegasco, davanti a tantissimi appassionati che hanno potuto osservare e sentire da vicino il motore della Stratos, macchina protagonista del Mondiale Rally negli “anni d’oro” della casa torinese. Al secondo posto, staccato di oltre un minuto, la Ford Escort RS2000 di Domenico Mombelli e Marco Leoncini. Il pilota lombardo è cresciuto prova dopo prova, ritrovando il giusto feeling con la vettura e conquistando un meritatissimo secondo gradino del podio. In terza posizione, Marcello e Luca Rocchieri che con la loro Opel Kadett hanno conquistato la vittoria anche nel terzo raggruppamento. Le selettive speciali del Rally Val d’Orcia hanno messo a dura prova le vetture storiche. Costretto al ritiro Tiziano Nerobutto, che ha sofferto problemi meccanici alla sua Opel Ascona 400 mentre Fabrizio Pierucci e Monica Buonamano su Volkswagen Golf GTi 16v hanno abbandonato la gara dopo quattro speciali quando occupavano la terza posizione assoluta. Stessa sorte per i sammarinesi Corrado Costa e Domenico Mularoni, che hanno dovuto dare forfait dopo le prime due prove speciali, per problemi al cambio della loro Opel Corsa. Prossimo appuntamento, dal 21 al 23 marzo, con la terza edizione del Rally Storico di Arezzo e Valtiberina.