Logo San Marino RTV

Motocross, GP Germania: Herlings fa doppietta e allunga in vetta

20 mag 2018
Jeffrey HerlingsMotocross, GP Germania: Herlings fa doppietta e allunga in vetta
Motocross, GP Germania: Herlings fa doppietta e allunga in vetta - Cairoli incappa in una giornata storta - 6° e 5° - e scivola a -48 dal compagno di marca, che ha sem...
Mancano ancora 12 prove e dunque la strada è parecchio lunga, ma salvo clamorosi colpi di scena Jeffrey Herlings si è messo in tasca il Mondiale di Motocross già ieri, sul circuito di Teutschenthal. Dove l'olandese della KTM si è preso il GP di Germania col suo 5° en plein in 8 Gran Premi. Sei dei quali vinti proprio da lui, capace di 12 successi di manche su 16 disponibili. Ma ad avvicinarlo al titolo è anche la resa di Tony Cairoli, che si limita a un 6° e un 5° posto. La forbice col compagno di squadra si allarga di altri 19 punti e ora la classifica dice -48: un abisso se si considera il ritmo cannibalesco di cui s'è detto.

Herlings in pompa magna fin da Gara1, una cavalcata solitaria quasi incontrastata. Quasi perché a metà manche Paulin riesce, incredibilmente a portarsi alla sua ruota, rivelandosi però un fuoco di paglia: l'olandese riallunga in fretta e il francese si ritrova a lottare con Gajser, che infine lo relega in terza piazza. Per Cairoli invece è subito salita: nei primi giri rimane imbottigliato nel traffico, perde contatto con la vetta e poi si lancia all'inseguimento di Desalle. Vanamente, perché incappa pure in un errore e deve lasciare la quinta piazza al belga, a sua volta preceduto da Febvre.

E Gara2 è, di fatto, un “copiaenincolla”: Herlings primo per distacco, Gajser e Paulin a podio, Cairoli nelle retrovie a inseguire, invano, Desalle, con tanto di errore in partenza. Stavolta però Tony è quinto, perché Febvre, ingolosito da un terzo posto non lontano, scivola, cade, piega il manubrio e saluta i sogni di gloria.

Sogni di gloria che invece cominciano ora per il classe 2000 sammarinese Andrea Zanotti, che nel suo esordio assoluto in MX2 porta a casa 2 punti. Frutto del 19° posto in Gara2, nella quale per un paio di giri difende addirittura in quarta posizione. 29° in Gara 1, il pilotino dell'Husqvarna n° 931 entra così in classifica da 38°, lasciandosi alle spalle tre avversari. A dividersi primo e secondo posto sono il capolista Jonass e il suo inseguitore Prado, mentre Vlaanderen è doppiamente terzo.

RM