Logo San Marino RTV

Motocross, in Olanda vince Desalle. Male Gajser, ma il titolo resta un passo

29 ago 2016
La garaMotocross, in Olanda vince Desalle. Male Gajser, ma il titolo resta un passo
Motocross, in Olanda vince Desalle. Male Gajser, ma il titolo resta un passo - Solo 9 punti per lo sloveno leader del mondiale che resta comunque a +65 su Cairoli, vincitore in ga...
Nel giorno in cui Clèment Desalle vince - pur senza vincere – il Gran Premio d'Olanda, Tim Gajser vede allontanarsi la festa per la vittoria che davvero conta, quella del Mondiale MXGP. Che comunque potrebbe arrivare già domenica prossima a Charlotte, dato che con 100 punti ancora disponibili le lunghezze di vantaggio sull'unico inseguitore rimasto, Tony Cairoli, sono 65. Sul circuito di Assen però lo sloveno incappa in una giornata no, racimolando appena 9 punti contro i 43 del siciliano, che quindi gliene rosicchia 34 nella corsa al titolo.

Che Cairoli fosse in palla lo si era capito già dallo schiacciante dominio nelle qualifiche che gli era valso la miglior posizione al cancello di partenza. Il diluvio di domenica mattina ha però scombinato le carte in tavola: tanti i piloti finiti gambe all'aria su un tracciato reso pesantissimo e ai limiti della praticabilità, tra questi anche un Gajser solamente 12° al traguardo. Dal parapiglia spunta Simpson che si impone davanti a Desalle, Coldenhoff e Cairoli.

Il britannico si preclude la vittoria del Gran Premio con una caduta in avvio di gara 2, conclusa al 16° posto. Gajser invece chiude la sua domenica horribils con una caduta al 9° giro nella quale rompe freno anteriore e cavo dell'acceleratore con conseguente ritiro. Cairoli ne approfitta andando a vincere la manche al termine di una grande rimonta, mentre alle sue spalle Desalle prevale ancora su Coldenhoff dopo un giro finale all'ultimo sangue. Grazie al doppio secondo posto il belga della Kawasaki conquista un punto in più del siciliano, fa suo il GP e torna a esultare dopo un biennio che gli ha regalato infortuni e poco altro. Solo quarto il tedesco Nagl, uscito definitivamente dalla corsa al titolo.

In MX2 ritorno in grande stile per il leader del mondiale Jeffrey Herlings. Dopo tre gare da spettatore causa infortunio l'olandese fa suo il GP di casa in virtù di un 2° posto in Gara 1 – vinta dall'americano Covington – e di un 1° in Gara 2. Ora le lunghezze di vantaggio sullo svizzero Seewer – 14 punti in due manches – sono 76, quindi anche per lui il titolo è vicino.

RM