Logo San Marino RTV

Pelliccioni-Ceci sul podio del Rally Sardegna Historic

13 giu 2016
Bruno Pelliccioni e Livio Ceci
Bruno Pelliccioni e Livio Ceci
La trasferta sarda che i sammarinesi Bruno Pelliccioni e Livio Ceci hanno affrontato nello scorso week end durante il Rally Sardegna Historic era stata presa al solo scopo di fare esperienza, e invece con molta intelligenza tattica ha scaturito anche un risultato a dir poco sorprendente, e tutto sommato del tutto inaspettato. Con la loro Ford Escort Rs 2000, la coppia della Scuderia San Marino è riuscita con molta caparbietà ad ottenere un secondo posto assoluto, e nientemeno che alle spalle dell’ex bicampione del mondo Miki Biasion con la Lancia Delta. Una soddisfazione immensa per Pelliccioni e Ceci in una gara lunga e difficile (oltre 500 Km totali e circa 130 di prove speciali): prove percorse qualche ora prima tra l’altro dai big del rallismo mondiale impegnati nella tappa italiana del mondiale rally. Un risultato se vogliamo storico, data anche e soprattutto dall’esigua esperienza rallistica di Pelliccioni, che ha dimostrato invece notevoli doti di guida e ottimo piede, supportato dalla ottima tenuta della vettura curata e gestita sul campo di gara dai tecnici della Pb Brothers vale a dire Fabio Marchetti, Ferdinando Arzilli ed il mitico Valeriano Santolini. Erano 7 le prove speciali da disputare come le classiche di Tula, Ardara, Castelsardo, Monte Lerno, Tergu, Monti di Alà, Coiluna e Loelle, tratti divenuti simbolo dei rally nel mondo. Un inizio cauto da parte del duo titano, che alla fine della prima tappa si insediava stabilmente al terzo posto assoluto, dietro all’imprendibile Biasion (vincitore di tutte le prove, e non poteva essere altrimenti), strappando in una scena molto suggestiva addirittura gli applausi e strette di mano da parte dei cronometristi posti alla fine della prova di Castelsardo: un momento questo in cui l’equipaggio sammarinese ha vissuto davvero un momento molto emozionante. All’indomani, durante la seconda tappa, Pelliccioni ha poi preso e recuperato quella che è stata la seconda posizione assoluta, mettendosi dietro vetture come le Lancia Delta, ben più performanti rispetto alla Ford rossa del duo titano: posizione questa poi mantenuta fino alla bandiera a scacchi di Alghero. Una bella soddisfazione quindi per i due drivers titani, specie poi sul podio accanto a Miki Biasion vincitore insieme a Luigi Pirollo e al terzo equipaggio composto da Melegari e Zamboni (Lancia Delta). Inutile dire che durante il trasferimento finale l’emozione e la felicità di Pellicioni e Ceci ha raggiunto livelli altissimi quando Biasion e Pirollo e gli altri equipaggi hanno letteralmente fermato la Ford per stringere la mano e complimentarsi con i due titani. Spumante e inno italiano hanno poi concluso felicemente questa ottima trasferta sarda, che sicuramente rimarrà ben impressa nei ricordi per molto tempo. Andare su prove mitiche, in una gara mai vista e disputata da parte di Pelliccioni, e salire sul podio con Biasion, sarà sicuramente forse il momento più bello della carriera rallistica di Bruno Pelliccioni, che ora pensa già al prossimo impegno di metà Luglio alla gara di casa, ovvero il San Marino Rally Historic. Bravi, bravi davvero i due driver che hanno saputo tenere alti i colori biancoazzurri della Repubblica di San Marino, in un evento di caratura mondiale e internazionale. Complimenti davvero, bravi.