Logo San Marino RTV

Poker di vincitori al "limite" nella prima del Porsche Club GT a Misano

Semaforo verde per la stagione 2020 del monomarca di time attack

di Valerio Sforna
6 lug 2020

Prima domenica di luglio, l'asfalto bollente del circuito di Misano. A fare da sottofondo il rombo, inconfondibile, delle Porsche 911. Proprio ieri, il Porsche Club GT ha riaperto i battenti e inaugurato in Romagna la stagione 2020.

Una quarantina i bolidi della casa automobilistica di Stoccarda scesi in pista che si sono sfidati a colpi di giri veloci nelle quattro diverse categorie. Durante il weekend ogni pilota ha avuto a disposizione 4 turni da 25 minuti per imporsi sugli avversari. E i quattro chilometri della pista di Misano non hanno tradito le aspettative.

Nella categoria Goodyear GT3 RS, quella con più iscritti, il pilota di origini siciliane, Diego Locanto, si è imposto sugli avversari col tempo di 3 e 25.

Affascinante anche la sfida a tre della categoria Panta GT3, vinta in rimonta sul filo di lana dal ravennate Marco Pellegrino che con un tempo di 3 minuti 32 secondi si è imposto sul milanese Andrea Giorgi e sul pratese Davide Zumpano.

E sempre un ravennate è salito sul gradino più alto del podio per la categoria Paddock GT. Si tratta di Carlo Manetti che ha dominato la sua classe con il tempo di 3 e 34.

Il modenese Luca Pastorelli ha, invece, alzato la D-Factory Cup con una crono totale di 3minuti e 16 secondi al volante della 911 GT3 del team Krypton Motorsport.

I motori sono caldi e l'appuntamento per il prossimo round è fissato per domenica 26 luglio all'Autodromo di Monza.