Logo San Marino RTV

Rally Adriatico: assolo di Paolo Andreucci

Il pilota della Citroen trionfa davanti al grande rivale per il campionato Simone Campedelli e allunga nella generale. Ultima prova del Campionato Italiano Rally Terra in programma a fine novembre con il "Tuscan Rewind".

di Alessandro Ciacci
28 set 2020
@acisport

I veloci sterrati marchigiani potrebbero aver messo una seria ipoteca sulla classifica finale del Campionato Italiano Rally Terra. Reduce dalla vittoria del ricorso per il San Marino Rally (con il conseguenze terzo posto riconquistato), Paolo Andreucci si regala un altro successo, questa volta in gara. Il garfagnino si impone all'edizione numero 27 del Rally dell'Adriatico che, per quest'anno, ha inglobato al suo interno anche il Rally delle Marche. E' stata lotta fino alle ultime prove speciali tra Andreucci e il grande rivale per il campionato, Simone Campedelli, navigato per la prima volta dall'esperto toscano Sauro Farnocchia. Alla fine il pilota della Citroen vince di 17 secondi sulla Polo R5 del romagnolo, andando ad incrementare ancora di più il vantaggio nella generale. Ora Andreucci è a quota 40 punti, 4 in più di Campedelli - fermo a 36 - con il tricolore riservato ai maestri dello sterrato che si avvicina sempre più nel palmarès del già 11 volte campione italiano rally.

Tra i due “litiganti” stava per inserirsi, nella lotta al vertice, anche Marquito Bulacia. Il giovane talento boliviano ha però forato nel corso della terza speciale perdendo secondi preziosi, terminando la corsa in quinta posizione. Stage 3 “maledetta” anche per Daniele Ceccoli, vittima di un brutto incidente con la sua Hyundai i20. Il pilota sammarinese è uscito rovinosamente di strada con un cappottamento e la vettura è andata distrutta costringendoli al ritiro. Fortunatamente non ci sono state grandi conseguenze per l'equipaggio, solo qualche problema alla spalla per il navigatore Piercarlo Capolongo. Per un problema meccanico ha dovuto dire “addio” ad un buon sesto posto assoluto il francese Nicolas Ciamin – pilota del WRC3 – arrivato a Cingoli per allenarsi in vista della prova del Mondiale Rally in Sardegna.

E, quindi, sul podio assieme a Andreucci e Campedelli ci va Giacomo Costenaro con la Skoda Fabia Evo. Da segnalare anche la grande prestazione del biancazzurro Jader Vagnini – in coppia con Marco Baldazziundicesimi assoluti.