Logo San Marino RTV

Rally di Roma Capitale: trionfo di Lukyanuk davanti ad un grande Giandomenico Basso

23 lug 2018
Rally di Roma CapitaleRally di Roma Capitale: trionfo di Lukyanuk davanti ad un grande Giandomenico Basso
Rally di Roma Capitale: trionfo di Lukyanuk davanti ad un grande Giandomenico Basso - Tutti ritirati i protagonisti del Campionato Italiano
Doveva essere uno scontro ravvicinato tra i migliori interpreti del campionato italiano e i big del titolo Europeo ed invece la sesta edizione del rally di Roma Capitale è stata caratterizzata dai numerosi ritiri e dalle inevitabili ragioni di classifica. A farla da padrone è stato il russo Alexey Lukyanuk che al volante di una Ford Fiesta R5 ha dominato la gara tricolore, dalla prima all'ultima prova speciale. Il portacolori di casa Ford si è aggiudicato 5 delle 14 prove in programma ed ha chiuso con un vantaggio di 7 secondi e mezzo su di uno straordinario Giandomenico Basso. Il veneto è stato l’unico ad interrompere il dominio dei piloti stranieri e a bordo di una Skoda Fabia R5 ha centrato un meritatissimo secondo posto.
Un risultato di grande prestigio per Giandomenico Basso che si è preso anche la soddisfazione di far segnare il miglior tempo in 3 prove speciali. A completare il podio del Rally di Roma, il polacco Grzyb, anche lui al volante di una Skoda. Solo quinto il portoghese Bruno Magalhaes, leader della classifica del campionato Europeo.

Gara da dimenticare per i principali protagonisti del Campionato Italiano. Costretti al ritiro, Umberto Scandola per un serio problema alla trasmissione della sua Fabia R5, Simone Campedelli, velocissimo con la sua Ford Fiesta ma ritiratosi per una doppia foratura consecutiva ed infine Paolo Andreucci. Per il pluricampione italiano è stata fatale una toccata con rottura del braccetto della sospensione posteriore destra della sua Peugeot 208, a due prove dalla fine della gara. Tutto invariato dunque nella classifica del CIR che tornerà protagonista il 23 settembre, con la 25esima edizione del Rally dell'Adriatico.