Logo San Marino RTV

Rally San Marino: Costenaro in testa, problemi per Scandola

di Alessandro Ciacci
13 lug 2019
Rally San Marino: Costenaro in testa, problemi per Scandola
Rally San Marino: Costenaro in testa, problemi per Scandola

Spettacolo e tanto, tantissimo pubblico sulle strade alle pendici del Monte Carpegna e del Titano. E' partito ufficialmente il 47' Rally di San Marino, già da ieri con lo shakedown in località Piandavello e la passerella di Viale Ceccarini a Riccione. Presenti tutti i big del Campionato Italiano Rally Terra ad eccezione di Andrea Dalmazzini, costretto al forfait per un incidente domestico. A Domagnano 1850 metri utili per controllare il setup delle vetture e gli ultimi accorgimenti prima della partenza in mattinata con la speciale di Macerata Feltria, la new entry di questa edizione. Allo shakedown non era presente uno dei grandi attesi, Umberto Scandola. Ed è stato proprio il veronese uno dei protagonisti, a suo malgrado. Infatti il pilota della Hyundai ha accusato un ritardo di ben 23 secondi e mezzo dal migliore della crono per noie al turbo, compromettendo parzialmente la propria corsa. Scandola è poi riuscito a ripartire ma, dopo le prime 3 speciali, è solo ottavo con 1 minuto e 22 secondi di ritardo da Giacomo Costenaro.

E' il veneto della Skoda Fabia a farla da padrone nelle speciali di Macerata Feltria, Sestino e Lunano-Piandimeleto. Tre successi in altrettante prove per Costenaro, in cerca di riscatto dopo i due ritiri nelle prime due apparizioni in campionato, ed 8 secondi di vantaggio sul sammarinese Daniele Ceccoli, vincitore nel 2018. Il pilota di casa è lì e pronto al sorpasso così come potrebbe esserlo l'attuale leader del CIRT, Stephane Consani. Il francese è a 9 secondi da Costenaro mentre a 12.5 c'è Paolo Andreucci con la Peugeot 208, re della kermesse sammarinese con 5 successi. Più staccati Marchioro, quinto, e Versace, sesto, nell'ordine dei 40 secondi di ritardo.

Rally che proseguirà nel pomeriggio con le stesse prove speciali della mattinata da ripetere per altre due volte prima della gran chiusura serale, con la 6km del San Marino che decreterà il vincitore del CIRT, del San Marino Rally Show e del Rally Titano dove, al momento, è in testa Simone Romagna.