Logo San Marino RTV

RallyLegend: prima serata tra speciali e riordino sul Pianello

Si è conclusa ieri sera la prima tappa di RallyLegend con le prime prove speciali, inframezzate dall'affascinante riordino in Piazza della Libertà. In testa ci sono il francese Fourmaux (WRC) e Ken Block (Myth)

di Alessandro Ciacci
3 ott 2020

Le luci delle vetture illuminano la Repubblica di San Marino, RallyLegend entra nel vivo con le prime prove speciali in notturna. “I Laghi” e la “Faetano-Piandavello” da ripetere per due volte per le quattro categorie in gara: WRC, Myth, Historic e Heritage. Davanti a tutti - per il momento - c'è il giovane talento francese Adrien Fourmaux al volante della Ford Fiesta WRC Plus, tra le macchine più attese dal pubblico sammarinese e non. Il pilota del Mondiale Rally, attualmente terzo nel WRC2, comanda nella generale e - di conseguenza - nella sua categoria con 56 secondi di vantaggio sulla Hyundai de “Il Valli” ed 1:15'' sull'Alpine del connazionale Francois Delecour, vicecampione del mondo nel 1993. Nelle Myth in testa c'è Ken Block. Dopo il successo al “Legend Show”, il funambolo americano ha piazzato la sua Ford Escort Cosworth davanti alla Subaru Impreza di Boroli. Solo due decimi il distacco tra i due, per una lotta al vertice sempre più aperta.

Al terzo posto il sammarinese Marcello Colombini su BMW M3. Parla biancazzurro la categoria Historic: Marco Bianchini con la Lancia 037 guida la classifica, alle sue spalle la Talbot Lotus di Stefano Rosari e la Porsche 911 di Loris Baldacci. Dalla scorsa edizione sono entrate a far parte della famiglia del Legend pure le Heritage, impegnate nella Regolarità Sport. Qui primo posto per Enzo Battiato su Lancia Fulvia HF del 1972.

RallyLegend, però, è un evento a tutto tondo e che mescola gara e spettacolo. Ed è stato sicuramente affascinante il classico riordino sul Pianello con tutte le vetture che hanno transitato per le vie del Centro Storico, con le più importanti che si sono fermate in Piazza della Libertà per consentire agli appassionati di scattarsi selfie. Dalla Lancia Delta S4 di Paolo Valli alla Fiesta WRC dello stesso Formaux. La storia del rally transita per San Marino, RallyLegend colpisce sempre nel segno.