Logo San Marino RTV

WRC, ancora Tanak: il Rally di Germania è suo

19 ago 2018
Tanak: il Rally di Germania è suoWRC, ancora Tanak: il Rally di Germania è suo
WRC, ancora Tanak: il Rally di Germania è suo - La Germania parla estone in questo weekend: Ott Tanak e Martin Jarveoja dominano la 36esima edizione...
La Germania parla estone in questo weekend: Ott Tanak e Martin Jarveoja dominano la 36esima edizione del Rally di Germania dopo essere stati al comando fin dalle prime battute.
L'equipaggio della Toyota è autore di una prestazione quasi perfetta, amministrando dove il percorso si rivelava ostico e attaccando dove si poteva. Tanak va così a bissare la vittoria ottenuta lo scorso anno in Saarland oltre a conquistare il terzo successo in questo campionato, il secondo consecutivo dopo quello di qualche settimana fa in Finlandia. Ad impreziosire il suo weekend il secondo posto in Power Stage che gli permette di portarsi a casa ben 29 punti totali.

Al secondo posto chiude il belga Neuville. Il leader del Mondiale WRC sfrutta soprattutto gli errori e le disgrazie altrui per issarsi in piazza d'onore, guadagnando punti cruciali in ottica campionato e allungando di altri 2 punti in classifica sul campione in carica Sebastien Ogier.

Proprio il francese è stato il gran protagonista della terza tappa. Dopo la foratura di ieri e il grande ritardo accumulato, Ogier riesce comunque a limitare i danni e, complice i ritiri di Sordo e Latvala nelle ultime speciali, termina quarto con la chicca della vittoria in Power Stage che gli consente di guadagnare altri 5 punti e non perdere contatto da Neuville.

Chiude il podio poi un ottimo Esapekka Lappi, che porta a casa un piazzamento importante per sé e la Toyota. Il giovane finlandese è bravo a non esagerare in una gara a dir poco selettiva. Ne fanno le spese soprattutto Elfyn Evans con la Ford Fiesta, autore di un lungo sull'erba, e il pilota ufficiale Citroen Craig Breen. L'irlandese, che sarà protagonista anche sulle strade del Titano nel prossimo Rally Legend, è vittima di uno spettacolare volo, fortunatamente senza conseguenze.
4 tappe al termine: appuntamento tra un mese con il Rally di Turchia che torna nel calendario WRC in sostituzione di quello della Polonia.

AC