Logo San Marino RTV

Coppa del mondo di tiro a segno: Mirko Tomassoni partecipa per San Marino

6 lug 2015
Mirko Tomassoni
Mirko Tomassoni
Ci sarà anche la bandiera biancazzurra tra le 48 che sventoleranno ad Osijek (Croazia) in occasione della tappa di Coppa del Mondo di tiro a segno paralimpico. A difendere i colori del Titano nel prestigioso appuntamento in calendario da martedì 7 a mercoledì 15 luglio sarà infatti Mirko Tomassoni, impegnato come atleta nella specialità carabina ad aria compressa 10 metri e accompagnato dal tecnico federale Giorgio Paolini.
La partenza della delegazione sammarinese è fissata per venerdì 10 luglio e domenica 12 nell’impianto del Gradski vrt gym è in programma la gara di Tomassoni, che nell’estate 2014 ha preso parte per la prima volta al Mondiale Ipc grazie a una wild card richiesta dal Comitato Paralimpico Sammarinese e concessa dall'International Paralympic Committee, per poi cimentarsi a fine marzo di quest’anno nella prova di Coppa del Mondo a Stoke Mandeville. Quindi il giorno successivo è previsto il rientro della delegazione nell’Antica Repubblica.
La prima delle tre prove di World Cup mette in palio alcune delle 27 slot valide per la qualificazione alle Paralimpiadi di Rio 2016. Tra i 250 iscritti (14 le discipline in programma) ci sono anche sei tiratori della Nazionale italiana Fispes, che nel recente passato ha sostenuto uno stage di formazione proprio a San Marino: i convocati dal responsabile tecnico Giuseppe Ugherani sono Nadia Fario e Ivano Borgato (Aspea Padova Onlus), Massimo Croci, Andrea Liverani e Pamela Novaglio a rappresentare l’Atletico H e Massimo Dalla Casa (Disabili Faenza). Agli azzurri selezionati si uniranno anche Giovanni Bertani e Diego Gnesini, compagni di squadra nell’Atletico H, che parteciperanno alle gare di Coppa del Mondo croate a titolo volontario.
“Non possiamo che ribadire la nostra soddisfazione per la fattiva collaborazione instaurata con la Federazione Tiro a Segno – sottolinea Daniela Del Din, presidente del Comitato Paralimpico Sammarinese - e rinnoviamo il nostro grazie sia al presidente Muscioni che al tecnico Paolini per la loro disponibilità. Siamo convinti che questo genere di rapporto possa nascere anche con altre federazioni sportive del nostro Paese, a maggior ragione adesso che possiamo contare anche sul supporto di esperti di mental training e coaching sportivo insieme ai quali abbiamo appena lanciato il progetto ‘Vivi lo Sport’. Una preziosa opportunità in più, anche per chi come Mirko si dedica con impegno e spirito di sacrificio a questa disciplina, allenandosi per migliorare sempre il proprio livello e ottenere soddisfazioni sul piano personale. Uno degli obiettivi dell’accordo siglato è proprio quello di supportare coloro che si vogliono avvicinare allo sport per far si che anche altri ragazzi e ragazze possano seguire il suo esempio. Intanto da parte nostra gli rivolgiamo un caloroso ‘in bocca al lupo’ per questa competizione e quelli che sono i suoi obiettivi”.