Logo San Marino RTV

Partita la 22ª edizione di "Sportinfiera", tra divertimento e sicurezza

L'edizione 2020 si svolgerà in piena sicurezza con l'utilizzo di tutte le misure preventive. I ragazzi potranno divertirsi con le offerte sportive fornite dalle 34 Federazioni affiliate al CONS.

di Alessandro Ciacci
12 set 2020

La bandiera della Repubblica di San Marino sventola alta nel cielo, la ventiduesima edizione di “Sportinfiera” è un segnale di ripartenza per tutta la comunità. Lo sport unisce tutti coinvolgendo bambini, ragazzi e adulti. L'obiettivo della manifestazione è sempre stato questo - dal 1998 ad oggi - e quest'anno lo vuole essere ancora di più, in un momento di grande difficoltà.

L'edizione 2020 di “Sportinfiera” si è aperta con la cerimonia d'apertura al quale hanno partecipato, oltre al presidente del CONS Gian Primo Giardi, anche il Segretario di Stato allo Sport Teodoro Lonfernini, il Segretario alla Sanità Roberto Ciavatta ed un esponente per la Segreteria all'Istruzione e alla Cultura. Saluto delle istituzioni e alzabandiere, poi il via agli sport. Le 34 Federazioni affiliate al Comitato Olimpico hanno presentato le loro offerte nei diversi stand, attraverso prove pratiche e dimostrazioni. Sono stati soprattutto i bambini i grandi protagonisti della prima mattinata di “Sportinfiera” e a loro è dedicato il “Giocosport”, una sorta di passaporto sportivo nel quale i ragazzi potranno ottenere dei timbri dalle varie Federazioni per ritirare un premio finale. Edizione che si svolgerà in piena sicurezza con l'utilizzo di tutte le misure preventive (utilizzo della mascherina, distanziamento, presenza di dispenser con gel igienizzante e misurazione della temperatura corporea).

Nella giornata di domenica, un momento significativo: la cerimonia di chiusura con l'accensione del tripode. Simbolicamente, la ripartenza di tutto lo sport sammarinese.

Nel servizio l'intervista a Gian Primo Giardi, presidente CONS