Logo San Marino RTV

Piccoli Stati e Giochi Europei, le delegazioni di San Marino in udienza dai Reggenti

Consegnati i vessilli al portabandiera Persoglia e al capo delegazione Valentini.

di Riccardo Marchetti
23 mag 2019
L'udienza
L'udienza

Tra una seduta e l'altra del Consiglio, palazzo pubblico si riempie di atleti, in vista di un mese frenetico per lo sport biancazzurro. In udienza dai Capitani Reggenti ci sono le delegazioni che rappresenteranno San Marino ai Giochi dei Piccoli Stati (in Montenegro dal 27 maggio al 1 giugno) e ai Giochi Europei (dal 21 al 30 giugno). Corposa – 57 atleti - la prima, reduce dall'ottima edizione casalinga e con lo 0 nella casella degli ori di Islanda 2015 da cancellare. Compatta – 5 atleti – la seconda, che riparte dall'argento e dal bronzo di Baku 2015, vinti nel tiro a volo da Arianna Perilli e dalla coppia Alessandra Perilli (che ci sarà di nuovo) e Mancini. A chiudere la cerimonia, prima delle foto di rito, è la consegna del vessillo biancazzurro al portabandiera dei Giochi del Montenegro, il judoka Paolo Persoglia. Quello per gli Europei di Minsk invece va al capo delegazione Federico Valentini, vista l'assenza del portatore designato, il lottatore Myles Amine. Alla Reggenza – e al Segretario di Stato allo Sport Marco Podeschi – è invece andato in dono lo stemma dei Giochi.


Nel servizio le parole del Segretario di Stato per lo Sport Marco Podeschi.