Logo San Marino RTV

#sanmarino2017: A meno di un mese dalla cerimonia inaugurale facciamo il punto sulle prospettive di San Marino

30 apr 2017
#sanmarino2017: A meno di un mese dalla cerimonia inaugurale facciamo il punto sulle prospettive di San Marino
#sanmarino2017: A meno di un mese dalla cerimonia inaugurale facciamo il punto sulle prospettive di San Marino - Islanda 2015 ha fatto registrare 12 medaglie complessive equamente distribuite 6 argenti e 6 bronzi
Islanda 2015 ha fatto registrare 12 medaglie complessive equamente distribuite 6 argenti e 6 bronzi.

Cosa può essere cambiato in 24 mesi. Intanto San Marino la organizza in casa, e le statistiche dicono che tra le proprie mura la delegazione sammarinese si trasforma. Erano state 12 anche nella prima edizione di queste Piccole Olimpiadi cresciute a dismisura nel tempo.

Era il 1985 infatti quando San Marino diede il via, lo start ai Giochi dei Piccoli Stati d'Europa chiudendo quella prima edizione con 2 ori; Alberto Francini nel Judo e Gian Nicola Berti nel tiro a volo, 5 argenti e 6 bronzi.

San Marino 2001 ha rappresentato il picco massimo di tutto: fu l'edizione record con ben 36 podi; 12 volte i biancoazzurri salirono su quello più alto, poi anche 8 argenti e 16 bronzi. Anno irripetibile, e anche se nelle successive edizioni, San Marino ha sempre recitato la sua parte, non è stato più possibile ripetere un 2001 andato al di là di ogni più rosea previsione. Non ancora completati gli elenchi ufficiali di partecipazione all'edizione che sta per partire, è difficilissimo ipotizzare quali possano essere le potenzialità degli atleti biancoazzurri a San Marino 2017. Rese note da tempo le discipline che l'organizzazione ha scelto per provare a competere con gli altri Stati, che non va dimenticato, si sono, negli anni, notevolmente potenziati, e va anche detto che rispetto a San Marino 2001, c'è anche un concorrente in più: Montenegro. Atletica, Nuoto, Ciclismo, Tennis, Tennis Tavolo, Judo, Tiro a Segno, Tiro a Volo, il debuttante Tiro con l'Arco, Pallavolo, Beach Volley, Pallacanestro e Bocce. San Marino tradizionalmente è competitiva nel Tiro a Volo, disciplina spesso cancellata negli altri paesi. Non ci sarà il Tiro a Volo femminile per mancanza di atlete da parte degli altri Stati e questo qualcosa toglie. Sono le Bocce l'altra disciplina sulla quale il Cons punta forte, anch'esse assenti da Monaco 2007.

Il Tiro con l'arco resta un'incognita proprio perchè si tratta di un debutto, ma aver puntato ad occhi chiusi su questo sport di nicchia significa che si pensa ci siano atleti in grado di competere ad ottimo livello. Chi non ha mai tradito ai Piccoli Stati sono il Tennis Tavolo sempre ricco, il Judo anche se il suo atleta più rappresentativo, Karim Gharbi a San Marino 2017 non ci sarà per squalifica e la Pallavolo Femminile, più di quella maschile andata a fasi alterne. Punti interrogativi restano nuoto, atletica, e ciclismo discipline in cui è in atto ancora un ricambio generazionale.

La sorpresa potrebbe arrivare dal Tiro a Segno, disciplina in cui sono sempre arrivare soddisfazioni ma mai quella più grande. Difficile ipotizzare che San Marino possa essere competitivo per la medaglia a canestro e sotto rete con il Beach Volley.

L.G