Special Olympics: ultimo giorno di gare ai Mondiali

20 mar 2019
Special Olympics: ultimo giorno di gare ai Mondiali - San Marino si porta a casa un totale di 21 medaglie: 8 ori, 6 argenti e 7 bronzi.
Lo sforzo e la fatica, che sempre lo sport richiede, l'impegno e la determinazione, che ogni atleta deve mettere, fino in fondo, per vincere le proprie sfide, personali e contro gli avversari. È stato ricompensato tutto, in questi sei giorni di gare. San Marino si porta a casa un totale di 21 medaglie, 8 ori, 6 argenti e 7 bronzi, oltre al valore, non misurabile, di un'esperienza come quella dei mondiali.
L'avventura sta per finire, stamattina le ultime competizioni: per Fabio Santi ed Enrico Polidori, nelle bocce unificate, soddisfatti del loro quarto posto anche se non sono saliti sul podio, per Thierry Mancini e Lorenzo Parma nella vela che dopo una gara, nella prima divisione, contro il Bahrein, molto impegnativa e molto combattuta, hanno conquistato un meritatissimo argento.
Infine i nastri, le clavette, la fune e il cerchio della ginnastica ritmica, con due ori, un argento e un bronzo per Michela Angeli e un ottimo quarto posto per Marianna Pruccoli al suo debutto ai mondiali.
Ed è già tempo di bilanci. Qualche pecca nell'organizzazione, ma un'ospitalità davvero speciale, che contraddistingue sempre la cultura degli Emirati Arabi.
Domani, per tutti, sarà un giorno di festa, meritatissima, con la cerimonia di chiusura dei Giochi. Poi si torna a casa che la nostalgia, dopo dieci giorni, comincia a farsi sentire. Un po' stanchi forse, ma soddisfatti, sicuramente più forti e con tanti ricordi, negli occhi e nel cuore.

Nel video l'intervista con Barbara Frisoni - capo delegazione San Marino

Elisabetta Norzi