Logo San Marino RTV

Tennis Tavolo, Stefanelli: "A settembre gli Europei. 2 squadre in A2 sono costose, priorità alla maschile"

L'allenatore della Juvenes commenta l'imprevista promozione delle ragazze dalla B: la società dovrà valutare la sostenibilità economica del doppio impegno in A2.

20 mag 2020

Interrotto sul più bello – leggasi ricerca della carta olimpica – il tennis tavolo sammarinese è ripartito. Dal Multieventi e con la coppia Federico Giardi-Mattias Mongiusti, duo sia in Nazionale che nella Juvenes di Serie A2. La direzione è sempre quella di Claudio Stefanelli, nel duplice ruolo di CT e allenatore di club. Primi allenamenti anche per Andrea Morri e Davide Muccioli e prossimamente si uniranno al gruppo anche gli altri 4 atleti di interesse nazionale: Chiara Morri, Letizia Giardi, Mattia Berardi e Marco Vannucci. Le competizioni a squadre dovrebbero ricominciare a ottobre, per quelle individuali invece si dovrà attendere il 2021. Prima però, se tutto andrà bene, verranno gli impegni della nazionale.  "C'è uno spiraglio della federazione europea - spiega Stefanelli - che ha annunciato che ai primi di settembre vorrebbe fare gli Europei giovanili, inizialmente in programma a Zagabria a metà luglio. Stessa cosa per gli Europei Assoluti, in programma a Varsavia verso il 20 settembre. Ci hanno dato una speranza in vista di queste due gare importanti alle quali eravamo già iscritti, per cui abbiamo una motivazione in più per prepararci bene".

A livello di club invece il blocco dei campionati ha salvato la squadra maschile di punta e promosso le ragazze, perciò, nella stagione che verrà, la Juvenes avrà due squadre in A2. O almeno in teoria, perché in pratica potrebbe rivelarsi complicato da un punto di vista economico e, dunque, chiamare la società a una scelta. "Meno male l'A2 maschile, la nostra squadra di punta, si è salvata - commenta Stefanelli -  era il nostro obiettivo stagionale. La squadra di Serie B non era previsto che lottasse per la promozione, pensavamo di vincere il girone ed andare ai playoff ma c'erano molto più accreditare della nostra. Però hanno interrotto i campionati alla fine dei gironi, noi eravamo in testa e ci troviamo con anche le ragazze in A2. Questo sarà da valutare in termini societari, perché due Serie A sono abbastanza costose. Diciamo che la corsia preferenziale è per il maschile, perché con Federico Giardi e Mattias Mongiusti c'è un programma specifico che sto portando avanti da quattro anni. Perciò le attenzioni principali, in questo momento, sono verso di loro".

Nel video l'intervista