Logo San Marino RTV

"Sul Titano il crocevia per la Rosa", tra l'impresa di Saronni e la Riccione-San Marino

26 mar 2019
"Sul Titano il crocevia per la Rosa""Sul Titano il crocevia per la Rosa", tra l'impresa di Saronni e la Riccione-San Marino
"Sul Titano il crocevia per la Rosa", tra l'impresa di Saronni e la Riccione-San Marino - Nel servizio le parole del direttore del Giro d'Italia, <strong>Mauro Vegni</strong>
Sul Titano il crocevia per la Rosa”. Potrebbe sembrare un semplice slogan, ma la storia dice che così non è. Ce lo insegna Giuseppe Saronni, che nel '79 portò a casa il Giro d'Italia partendo proprio dal successo in una crono Rimini-San Marino, nella quale strappò a Moser una maglia rosa mai più lasciata. L'ex campione – ora dirigente della Emirates – ha rievocato la sua impresa al Kursaal, insieme al direttore del Giro Mauro Vegni e al CT dell'Italia Davide Cassani. Tra aneddoti, video storici e dati si è raccontato delle corse rosa che furono e di quella che ci aspetta, con ovvio occhio di riguardo per la Riccione-San Marino del 19 maggio. Una cronoscalata che sarà molto diversa da quella che ricorda Saronni. Per la prima volta si passa da Faetano e Montegiardino, il cui tratto in salita – con picchi dell'8-10% - sarà, appunto, un crocevia fondamentale. È qui che Nibali e gli altri scalatori dovranno guardarsi dai cronomen Dumoulin e Roglic, che proprio in Repubblica punteranno allo strappo che li renderebbe poi imprendibili anche sulle montagne. "La tappa sammarinese è una tappa fondamentale di questo Giro - dice il direttore del Giro d'Italia Mauro Vegni - arriva alla nona giornata, dunque a metà Giro, e sarà uno spartiacque importante per capire chi ancora rimarrà in gara per la vittoria finale. È una tappa difficile inserita nel contesto di un giro difficile".

RM

Nel servizio le parole del direttore del Giro d'Italia, Mauro Vegni.