Logo San Marino RTV

Sidney: invoca Allah ed aggredisce passanti. Arrestato dalla polizia sospetto terrorista. Potrebbe essere il responsabile dell'uccisione di una donna

13 ago 2019
Foto ansa
Foto ansa

Torna l'incubo del terrorismo islamista, in Australia; dove la polizia ha arrestato un individuo che avrebbe ucciso una donna, ed assalito altre persone nel centro di Sydney, prima di essere bloccato da alcuni passanti. Le immagini trasmesse dai media australiani avevano mostrato l'uomo mentre saltava sul tetto di un'auto gridando “Allah è grande”. Poco dopo, nei pressi del luogo delle aggressioni, è stato trovato il cadavere di una donna, all'interno di un palazzo. Il giovane assalitore aveva un grosso coltello da cucina. I passanti che si sono lanciati all'inseguimento sono riusciti a raggiungerlo e bloccarlo, utilizzando una sedia e una cassa di plastica. La polizia non conferma né smentisce la pista terroristica. Sidney, ed altre città australiane, erano già state oggetto di attacchi jihadisti condotti da “lupi solitari” ispirati dall'ISIS o al-Qaeda.