Logo San Marino RTV

Spaccatura tra M5S e Lega in Europa

I pentastellati risultano decisivi con i loro voti nella nomina di Ursula von der Leyen come presidente della Commissione europea, mentre la Lega vota compatta contro

di Giacomo Barducci
17 lug 2019
Ursula von der LeyenIl commento del Presidente del Parlamento Europeo David Sassoli
Il commento del Presidente del Parlamento Europeo David Sassoli

La tedesca Ursula von der Leyen sarà la prima donna a guidare la prossima Commissione europea. Dopo il via libera dei ventotto, a conferirle la carica è stato il Parlamento Ue che l'ha eletta successore di Jean-Claude Juncker con una maggioranza molto risicata: 383 voti a fronte di 327 contrari. Decisivi a suo favore sono stati i 14 eurodeputati del M5S senza i quali le sarebbe mancato il quorum necessario di 374 voti.

Al sì dei pentastellati si è contrapposto il no della Lega, con i partiti di governo italiani che si sono quindi spaccati. Nel luglio del 2014 Juncker fu eletto con una maggioranza decisamente più larga: 422 sì e 250 contrari. “Mi sento molto onorata, la fiducia che riponete in me la riponete nell'Europa” ha dichiarato il neo presidente della Commissione europea che dopo l'ok di Strasburgo domani si dimetterà dal suo incarico di ministro della difesa in Germania.

Il commento del Presidente del Parlamento Europeo David Sassoli