Logo San Marino RTV

Ad Amsterdam, l'Ajax parte dal 1 a 0 ottenuto in casa del Tottenham, per centrare una finale che ai lancieri manca dal lontano 1996

8 mag 2019
l'allenamento Ajaxla seconda semifinale di Champions
la seconda semifinale di Champions

Si riparte dalla vittoria dell'Ajax per 1 a 0 in casa del Tottenham e dal gran gioco espresso dalla squadra di Ten Hag. Entusiasmo alle stelle in quel di Amsterdam, anche per via della conquista della Coppa d'Olanda, con il roboante 4 a 0 rifilato al Willem II.  Squadra in grande salute e per quel che concerne la formazione, non dovrebbero esserci grosse novità rispetto alla gara d'andata. L'unico dubbio riguarda la fascia destra, dove Mazraoui potrebbe essere preferito a Veltman. Se gli olandesi amano sfruttare le combinazioni veloci, la squadra di Pochettino proverà a ripetere la stessa prova offerta in casa del Manchester City, dove le ripartenze degli Spurs furono determinanti. Tottenham che recupera Vertonghen in difesa e lo squalificato Son in attacco, dove il brasiliano Lucas dovrebbe essere preferito a Llorente, per sostituire l'infortunato Kane. L'ago della bilancia pende a favore degli olandesi.  Sia per il gol di Van de Beek, che per il di giocare in casa la gara di ritorno anche se poi resta impossibile fare pronostici, anche alla luce di quello che è accaduto nell'altra semifinale. Come sempre in queste partite, a fare la differenza saranno i dettagli e la mentalità dei giocatori in campo e anche dei due allenatori, Ten Hag e Pochettino. Chi vince, infatti, conquisterà per la prima volta in carriera, una finale di Champions League.